lunedì 19 agosto 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 22 lug 2019 14:52 ~ ultimo agg. 23 lug 08:20
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica pomeriggio uno straniero, a bordo di un Suv nero con targa belga, ha tirato dritto all’alt dei carabinieri innescando un inseguimento a folle velocità (oltre 100 km/h) nel cuore di Riccione. La fuga, però, si è conclusa quando l’auto si è infilata nell’isola pedonale di viale Ceccarini. Il conducente è stato costretto a bloccare l’auto ed è stato immediatamente circondato da carabinieri e polizia che lo hanno portato in caserma per gli accertamenti di rito.

A tal proposito, questa mattina, è intervenuta l’assessore alla polizia Municipale, Elena Raffaelli, che ha voluto “ringraziare le Forze dell’Ordine, Carabinieri e Polizia di Stato, per essere intervenute in modo eccellente a tutela della legge e della pubblica incolumità in un inseguimento che, partito da viale D’Annunzio e conclusosi tra l’imbocco di viale Ceccarini e viale Corridoni, ha portato all’identificazione e all’arresto del conducente di un veicolo, risultato positivo ai test etilometrici e sanzionato per guida in stato di ebbrezza. Un intervento tempestivo e puntuale, reso possibile dal monitoraggio del territorio, in tempo reale, grazie alla presenza della rete di videosorveglianza urbana comunale recentemente implementata dall’amministrazione con nuove e ulteriori telecamere alla quale è collegata la centrale operativa dell’Arma”.

Per la Raffaelli “il presidio e la tutela delle isole pedonali, e generalmente degli spazi pubblici a più alta frequentazione da parte di turisti e cittadini, costituiscono un tema centrale per l’amministrazione. Sul territorio a mare della ferrovia sussistono zone chiuse all’accesso dei mezzi pesanti e dei veicoli, delimitate da apposite fioriere, e altri varchi che debbono consentire l’accesso alla Polizia Locale e a tutte le forze dell’ordine, nonché ai mezzi di soccorso. Abbiamo in programma nella zona Ztl l’installazione dei Pilomat, dissuasori mobili a scomparsa telecomandati, per consentire l’accesso alle aree interessate a chi abbia necessità, inclusi i residenti, in una situazione di giusto equilibrio per i fruitori, in tale ottica stiamo provvedendo a stanziare somme adeguate a bilancio. La sicurezza è infatti una priorità assoluta del nostro programma e in tale ottica i progetti di implementazione in tutta la città a favore di turisti e residenti, costituiscono un obiettivo imprescindibile. Questi interventi, sono sempre volti ad un unico scopo: garantire e mantenere la tranquillità e serenità nella nostra località turistica”.

 

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna