lunedì 19 agosto 2019
menu
In foto: L'incontro con la stampa
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 21 mag 2019 19:11 ~ ultimo agg. 20:16
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il tennis internazionale sta vivendo un momento particolarmente felice e la Federazione Sammarinese Tennis è pronta a cavalcarne l’onda, riflettendone gli effetti positivi anche al suo interno.

Con un settore giovanile fiorente, affidato all’esperta gestione di Corrado Barazzutti e i suoi collaboratori, con un tennista come Marco De Rossi capace di entrare nella classifica mondiale, la Federtennis sta lavorando forte già da alcuni anni sugli eventi organizzati a San Marino. Quelli 2019 sono stati presentati oggi, nell’ambito di una conferenza stampa molto partecipata.

“La novità – ha spiegato il presidente della FST Christian Forcelliniè il ritorno sul Titano della Coppa Davis, che da quest’anno si presenta con una formula rinnovata. Dal 15 al 21 di luglio ospiteremo il raggruppamento IV, zona Europa, che coinvolge 10 Nazioni. È per noi motivo di orgoglio ospitare il campionato a squadre per eccellenza, che ha un grande richiamo internazionale. Abbiamo poi la riconferma del torneo internazionale ITF Under 18, che negli anni ha portato a San Marino atleti che hanno poi scalato le classifiche mondiali, in programma dal 21 al 27 luglio, e la San Marino Junior Cup, torneo giovanile del circuito Tennis Europe, con le categorie Under 14 e 16 in agenda dal 5 all’11 agosto e la categoria Under 12 in programma l’ultima settimana di agosto. A questi si aggiunte la San Marino Master Cup, torneo internazionale di beach tennis con montepremi 10 mila dollari che si terrà al Wondarbay di Serravalle i primi giorni di novembre. Tutti eventi, vorrei sottolinearlo, che avranno un’importante ricaduta in termini turistici ed economici per tutto il Paese, con l’indotto generato unicamente a San Marino”.

Valenza turistica confermata dal Segretario di Stato Augusto Michelotti, che con la sua Segreteria al Turismo ha contribuito a rendere possibile riportare la Coppa Davis a San Marino. “La Federtennis – ha spiegato – sta portando avanti un progetto importante, che contribuisce a rendere l’immagine di un Paese piccolo ma molto propositivo. L’evento clou di quest’anno, la Coppa Davis, porterà tanta gente e San Marino e per questo come Segreteria di Stato non possiamo che appoggiare la manifestazione”.

Dal presidente del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese Gian Primo Giardi, dopo aver sottolineato il buon lavoro svolto dalla Federazione sia in campo organizzativo che a livello di settore giovanile, un riferimento agli eventi che vedranno la Federazione Sammarinese Tennis impegnata, in ambito CONS, nel breve periodo: i Giochi del Mediterraneo in Montenegro, tra soli cinque giorni, e i Mediterranean Beach Games a Patrasso, a cavallo tra agosto e settembre.

“Con possibilità – ha spiegato il numero uno del CONS – di qualificarci anche ai World Beach Games di San Diego, cosa non da poco dal momento che vi accederanno le migliori 16 coppie al mondo. Poter essere in lizza è già motivo di soddisfazione, ma noi non ci arrendiamo”.

A fare clamore l’annuncio del Segretario di Stato allo Sport Marco Podeschi. “Stiamo lavorando – ha spiegato – per riportare a San Marino il Challenger Atp dal 2020, mettendo in piedi un progetto strutturato che ne garantisca il futuro negli anni, indipendentemente dall’alternanza dei Governi. Sarà l’evento più importante a livello nazionale del 2020, ma non sarà un punto d’arrivo, bensì di partenza”.

“Un evento utile per il territorio, per i giovani di San Marino ma anche per i tennisti italiani che in questo torneo hanno sempre fatto bene – ha aggiunto il Direttore della Scuola Federale Tennis, nonché capitano degli azzurri in Coppa Davis, Corrado Barazzutti -. È un evento che mancava a tutti ed è senz’altro una grande soddisfazione”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna