mercoledì 16 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.978 visite
lun 13 mag 2019 15:37 ~ ultimo agg. 15:38
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.978
Print Friendly, PDF & Email

Riqualificare la stradina di collegamento tra la Via Garibaldi e il Giardino “Vittime della Uno Bianca”. A chiederlo il consigliere di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi. “Dopo 60 anni dalla cessazione della ferrovia Rimini-Novafeltria – dice Renzi – si trova in uno stato di degrado la stradina a ridosso dei Bastioni Occidentali, dalla Via Garibaldi al Giardino “Vittime della Uno Bianca” anch’esso trascurato come mostrano le diverse “lapidi” a ricordo “spezzate”.

“La superficie della stradina è cosparsa da uno strato di polvere bianca, l’illuminazione pubblica è inesistente, le mura medievali sovrastanti sono degradate e invase dalle sterpaglie”.

La stradina – ricorda il consigliere – non di proprietà comunale ma del demanio statale in concessione alle ex ferrovie padane, è in una condizione che crea disagi a residenti, passanti e presenta una brutta immagine nel nostro Centro Storico”. Renzi ha chiamato in causa il sindaco chiedendo

  1. La pavimentazione della stradina.

  1. L’installazione di lampioni della illuminazione pubblica.

  1. La ripulitura dalle vegetazione infestante le Mura dei Bastioni Occidentali fino al Torrione medievale riportato a vista dopo la demolizione dell’ex “bar Tricheco”.

  1. Il ripristino delle “lapidi” frantumate nel Giardino intitolato alle “Vittime della Uno Bianca”.

  1. Si tratta di valorizzare un percorso ciclo-pedonale alternativo al pericoloso transito sul ristretto marciapiede della vecchia Circonvallazione Occidentale e di collegamento dall’Arco di Augusto e Parco Cervi al Campone di Castelsimondo fino al Ponte di Tiberio e Parco Marecchia.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
di Andrea Polazzi
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna