lunedì 17 giugno 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 21 mag 2019 16:15
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ai Campionati Europei di Rimini l’Italia delle Urban Dance conquista il tetto d’Europa. Padroni assoluti sul dancefloor riminese del RDS Stadium gli azzurri della breakdance che sia nella categoria Junior sia nella Adult hanno conquistato quasi tutti i gradini del podio. Finale tutta italiana nella categoria maschile Adult dove l’Italia ha realizzato un poker azzurro con gli atleti: Mattia Schinco (oro); i fratelli Bressan, Luca (argento), Francesco (bronzo) e con il quarto piazzamento raggiunto da Alex Mammì.

Grande attesa per le sfide nei cyper street per i breaker della categoria Adult femminile dove per l’Italia a farla da “padrone” è stata Alessandra Cortesia. L’atleta trevigiana dopo l’argento olimpico di Buenos Aires con una gara perfetta ha, battle dopo battle, eliminato le sue avversarie conquistando il suo primo oro europeo. Anche qui la finale è stata una questione tutta italiana fra Alessandra e Luna Nataloni (argento). Bronzo per l’atleta slovena Enia Marinic.

Bellissime le sfide delle categorie Junior dove oltre al campionato europeo per gli italiani c’era in ballo anche l’avvicinamento sportivo verso le Olimpiadi Giovanili di Senegal 2022. Podio tutto azzurro nella categoria femminile dove a vincere l’oro è stata la 13enne di Fiumicino Sara Baruffetti che si è riconfermata campionessa europea di break. Secondo gradino del podio per Chiara Pasqualini così come il bronzo è andato all’Italia grazie alle performance sportive di Emanuela Vommaro. Quarto posto per Chiara Cesari.

Emozionante e tiratissima la finale per i breaker nella Junior maschile dove a sfidarsi sono stati: Mattia Meloni (argento) e Mattia Zerlottin (oro). A prevalere con una gara di altissima classe è stato Mattia Zerlottin che ha dovuto fare gli straordinari per riconfermarsi campione europeo. Terzo posto per Matic Ruter in rappresentanza della Slovenia.

Gli Azzurri della FIDS hanno brillato anche nelle discipline sportive dell’Electric Boogie e nel Hip Hop. Il primo argento è arrivato nel Duo Adult Hip Hop grazie ai livornesi Lorenzo Martelli e Francesco Meucci. Un oro di grinta, forza e perseveranza è stato vinto dalle sorelle Letizia e Melissa Iovane nell’Electric Boogie Duo Junior. Nella stessa disciplina ma nel Duo Adult argento e bronzo per Erika Pellicciotti e Gabriele Benedetto e per la coppia formata da Eduard Alessandro Molano Roman e Silvia Lamonaca.

Un altro bellissimo argento è stato raggiunto dall’azzurro Matteo Maccaroni nella disciplina Hip Hop Solo Junior mentre è arrivato un bronzo per il giovanissimo Alex Cianciosi nell’Electric Boogie Solo Children. Per l’Italia il week end di gare riminesi si è concluso con un bronzo vinto dalla Livorno Danzanel Hip Hop Adult Crew.

«Sono stati quattro giorni di gare bellissime dove i nostri atleti ci hanno davvero resi orgogliosi e fieri – ha dichiarato il presidente della FIDS, Michele Barbone -. L’Italia sportiva delle Urban Dance e soprattutto della break rappresenta un’eccellenza assoluta nel panorama europeo e i risultati raggiunti confermano la nostra grande tradizione in questa disciplina. Per la FIDS – ha proseguito – avere una squadra di atleti di così alto valore sportivo è fondamentale sia perché a breve ci saranno le prossime selezioni internazionali per Senegal 2022 sia perché il pronunciamento del CIO su Parigi 2024 si avvicina e i nostri atleti e l’Italia della danza si candidano ad essere protagonisti. Vista la nostra grande tradizione nella break da poco la Federazione ha raggiunto un accordo con il Miur per inserire all’interno delle scuole corsi specifici di break che possono aiutarci a scovare i prossimi campioni e a far conoscere ai giovani uno sport in ascesa che merita di essere incentivato e promosso a tutti i livelli sociali».

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna