venerdì 24 maggio 2019
In foto: @newsrimini.it
di Redazione   
lettura: 2 minuti 2.062 visite
mar 14 mag 2019 13:01 ~ ultimo agg. 15 mag 12:54
Print Friendly, PDF & Email
2 min 2.062
Print Friendly, PDF & Email
La spiaggia di Rimini:

“Questa cosa andrà avanti per giorni, ci vorrà almeno una settimana per tornare alla normalità”. Lo ha detto oggi alla trasmissione Tempo Reale il neo presidente dei balneari riminesi di Oasi Confartigianato, Diego Casadei parlando dell’enorme quantità di rami e tronchi che la piena dei corsi d’acqua sta portando da ieri sulle spiagge.

Fare stime precise è ancora difficile visto che la piena deve ancora esaurirsi e il mare è ancora grosso, ma lo scenario di questa mattina era eloquente: le situazioni più critiche a Bellaria e Rimini nord, dove lunghi tratti dell’arenile vedono una distesa ininterrotta di materiale. I bagnini si sono messi subito al lavoro per raccogliere e accatastare il materiale, ma in molti casi dovranno fare ricorso a mezzi esterni per portare via il materiale. Se ne discuterà con Hera e con le amministrazioni comunali, spiega Casadei, perché “questa è una situazione straordinaria e non va trattata come se fosse ordinaria”. E tra tanta legna, purtroppo anche oggetti che nè nei corsi d’acqua nè in mare dovrebbero finirci.

Hera fa sapere di esser subito intervenuta sulle spiagge potenziando le proprie squadre d’intervento che stanno lavorando, già da ieri, alle operazioni di accatastamento del materiale trasportato sulla spiaggia dal mare.Oltre 20 operatori, con 12 camion e 3 pale sono in attività nei comuni di Rimini, Riccione, Cattolica, Misano e Bellaria dove si prevede di raccogliere circa 4500 metri cubi di materiale prevalentemente ligneo.

Il Gruppo Hera prevede di riportare la condizione delle spiagge alla normalità entro 10 giorni, salvo ulteriori variazioni del meteo che potrebbero incidere sullo svolgimento dei lavori.

Dopo le piene, in spiaggia il "muro" di rami

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna