giovedì 21 novembre 2019
menu
Cna e Consorzio

Viale Ceccarini. L'invito ai proprietari: non cedete a facili rendite

In foto: l'incontro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 10 apr 2019 16:37
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un centinaio di operatori hanno partecipato ieri sera all’hotel Atlantic all’incontro promosso da CNA e Consorzio Viale Ceccarini per parlare di come rivitalizzare i centri urbani. Molto forte l’appello rivolto dai relatori Bruno Vettore e Alberto Zanni ai proprietari di immobili nel centro: “Guardate avanti, non cedete a facili ed immediate rendite, affittando a gestori di tipologie merceologiche di bassa qualità la prima conseguenza è la svalutazione del valore dell’immobile. Serve valutare con  attenzione la domanda di brand qualificati che al contrario mantengono, se non innalzano, il loro valore”. Un richiamo all’amministrazione è arrivato da Andrea Storoni che ha proposto di mettere in rete comune, proprietari di immobili e gestori commerciali, sulla falsa riga di come vengono gestiti i centri commerciali. “Servirebbe un disciplinare, con modalità chiare per tutti coloro che intendono insediarsi; un ruolo importante spetta all’Amministrazione Comunale, le cui scelte politiche possono essere di volano alla riqualificazione privata, un esempio su tutti la realizzazione dei lungomari cittadini”.

Fabio De Ponti ha parlato di commercio di vicinato e tendenze del settore. “La capacità di coniugare le innovazioni tecnologiche con il contatto e la fisicità delle relazioni commerciali è fondamentale come lo è l’importanza di valorizzare l’identità del territorio, per Riccione il punto di forza è la capacità di essere ospitali e far vivere emozioni. In questa situazione un’area commerciale di una destinazione turistica come Riccione come si posiziona? Si adegua alla mediocricità o vuole diventare attrattiva con alcuni punti di forza condivisi?

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna