lunedì 22 aprile 2019
In foto: un reperto
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mar 16 apr 2019 16:30 ~ ultimo agg. 17:20
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email
Sabato si terrà l’inaugurazione della nuova sezione archeologica del Museo “Noi” di via Ferrarin a Bellaria, presso l’ex Macello. Alle 16 sarà svelata la mostra “La Strada, la Villa, la Pieve. Storie di vita, di sepoltura e di devozione lungo la via Popilia”.
L’allestimento, promosso dal Comune di Bellaria Igea Marina con la collaborazione del Comune di Rimini, del Museo della città di Rimini e del Mibact (Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini) espongono alcuni reperti che aiutano a comprendere le attività quotidiane, gli atti di devozione e gli usi funerari degli antichi abitanti che popolarono il tratto di territorio attraversato dalla strada litoranea Popilia.
L’attenzione per l’epoca romana si sofferma sulla funzione della strada come luogo in cui convergevano le attività commerciali delle ville sparse nel territorio rurale, prime fra tutte quella rinvenuta nel 2010 in proprietà Biasini: da qui proviene, non a caso, il mosaico policromo figurato che il Museo di via Ferrarin ospita sin dalla sua inaugurazione del febbraio 2017. Il nuovo allestimento porterà presso l’ex Macello ulteriori testimonianze rinvenute a Bordonchio, tra cui la stele in marmo di Aurelio Patercolo, datata al II sec. d.C., ed alcuni oggetti a tema religioso e funerario.
Dopo l’inaugurazione di sabato, la nuova sezione archeologica sarà visitabile anche domenica 21 e lunedì 22 aprile, dalle 16.00 alle 19.00; negli stessi giorni e orari, saranno fruibili gratuitamente anche gli altri spazi museali di Bellaria Igea Marina: la Torre Saracena, la Casa Rossa di Alfredo Panzini ed il Museo delle Radio d’epoca.
Dopo Pasqua ed in vista dell’entrata in vigore dell’orario d’apertura estivo, i musei saranno visitabili tutte le domeniche dalle 16.00 alle 19.00 fino al 2 giugno, con aperture straordinarie previste per giovedì 25 aprile e sabato 18 maggio negli stessi orari.
“Arca” è la sigla che, da questo mese di aprile, accompagna tutti i servizi culturali del Comune di Bellaria Igea Marina, mettendoli in rete ed accorpandoli attraverso un nuovo logo ed un rinnovato spazio web dedicato, raggiungibile cliccando la sezione “Cultura” del sito internet comunale.
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna