giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: la presentazione degli appuntamenti sportivi
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 5 apr 2019 15:37 ~ ultimo agg. 17:51
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Un pezzo dello olimpiadi di Tokio passa anche da Riccione. Oltre alla tappa del giro d’Italia del 19 maggio Riccione Sono infatti tanti i campionati per gli sport più diversi che faranno tappa nella perla verde per appuntamenti di caratura nazionale, che per alcuni atleti saranno la porta d’accesso ai giochi olimpici. Da aprile a metà giugno sono oltre 50 gli eventi, che porteranno a Riccione circa 80mila persone, tra sportivi e accompagnatori. Solo la Polisportiva, con la sua ventina di società, ha calcolato in un anno 130mila presenze.

E’ un turismo a cui teniamo molto e che ci piace anche per le persone che porta. Siamo orgogliosi di quante società lavorino per portare in città campionati di altissimo livello. E’ un lavoro prezioso che fanno.” afferma Renata Tosi, sindaco di Riccione

E per un città che vuole puntare allo sport, grande importanza hanno gli impianti. L’obiettivo non è solo quello di costruire nuove palestre e riqualificare l’esistente ma anche unire la zona turistica a quella sportiva: piscina, stadio del baseball e del calcio, playhall e campi da tennis, con percorsi verdi e sicuri. Oggi ha detto il sindaco ci sono troppe recinzioni. “A breve presenteremo il masterplan della città dello sport. La nostra idea è che la città turistica sia unita agli impianti, perchè gli atleti raggiungendoli possano percorrere percorsi protetti, pieni di verde e gradevoli. Abbiamo tanti lavori in programma e su questo abbiamo investito molto: le due nuove palestre legate alle scuole di via Catullo e via Panoramica, i lavori sulla palestra di via Abruzzi, uno skate park nella zona Marano. E poi sempre di più vogliamo puntare sul playhall che ora ha tutte le caratterisctiche per diventare un luogo attrattivo per tante discipline sportive“.

“Riccione – ha detto l’assessore Stefano Caldari – è entrata nel vivo in questo inizio primavera con previsioni all’insegna di grande ottimismo. L’avvio degli appuntamenti sportivi con i Campionati Italiani Assoluti Primaverili di Nuoto Fin apre ufficialmente una stagione sportiva ricca di eventi e manifestazioni per il grande pubblico che in oltre due mesi porterà in città oltre 80.000 presenze, senza considerare lo straordinario riscontro in termini di milioni di spettatori che conquisteremo attraverso i media con il Giro d’Italia . Un’operazione dall’effetto trainante di grande ricaduta sul territorio. Partiamo da aprile per arrivare in volata fino alla metà di giugno con un calendario fitto e trasversale di tantissime discipline sportive. La percezione per i prossimi mesi è estremamente positiva certi di portare in città grande entusiasmo assieme alle associazioni sportive della città, vera ricchezza del tessuto cittadino”.

“Ogni attività messa in campo dalla Polisportiva – ha aggiunto Giuseppe Solfrini, presidente della Polisportiva – va nella direzione di essere all’altezza di ogni disciplina, non solo del nuoto, protagonista anche in questi giorni nei nostri impianti con i Campionati Italiani Assoluti. Abbiamo in cantiere l’ampliamento del piano vasca della piscina coperta per rispondere ad ogni esigenza della Federazione Nuoto e il prossimo settembre ospiteremo i Campionati Europei di Salvamento, tappa importante in vista del Campionato Mondiale del 2020. Grazie alla ottima sinergia con l’Amministrazione e gli albergatori, siamo una squadra che punta a conseguire obiettivi precisi: dare risposte di alto livello ad ogni atleta, rendendo la città di Riccione la sede ideale delle Federazioni Sportive, sia a livello tecnico, sia per l’organizzazione di grandi eventi”.

Per Cesare Butini Direttore tecnico FIN: “I Campionati Italiani Assoluti Primaverili di Nuoto Fin sono una tappa tecnica importantissima in vista delle Olimpiadi di Tokio del 2020. Grazie alla professionalità della Polisportiva che soddisfa le nostre esigenze e all’ospitalità della città, ritengo che Riccione possa diventare un grande catalizzatore a livello nazionale e internazionale per tutte le manifestazioni sportive. Siamo pronti a questo viaggio ideale ‘Riccione road to Tokio’ “.

Moreno Villa Presidente Centro Karate Riccione ha aggiunto “La spinta al turismo sportivo in ogni disciplina è segno di estremo interesse e sensibilità per un comparto che merita la massima attenzione per Riccione. Il 20° Adidas Open d’Italia di Karate, in corso al Play Hall fino a domenica 7 aprile, è solo il primo di una serie di appuntamenti che nei prossimi mesi porteranno elevati numeri di presenze. Riccione è diventata punto di riferimento anche delle arti marziali e grazie alla collaborazione con la Fijlkam lo sarà sempre di più: è questo il grande obiettivo per cui stiamo lavorando in tandem con l’amministrazione”.

Domenica 7 aprile – ha ricordato Marsiero Di Paoli Presidente Riccione Podismo –  torna la Strariccione, 1600 partecipanti, dagli adulti ai più piccoli, si cimenteranno in camminate competitive lungo le strade di Riccione. Percorsi differenti per ogni età. Perché se la manifestazione podistica giunta alla 41esima edizione ha un risvolto competitivo, noi puntiamo molto e crediamo nei giovani, ai quali sono riservati apposite gare. La Strariccione è la manifestazione di punta di Riccione Podismo che, con tanta allegra e una sana attività sportiva, porta nella città vivacità e voglia dio stare assieme”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna