mercoledì 16 ottobre 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 19 apr 2019 16:27
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

In provincia di Rimini se ne vanno ogni anno (dati 2017) oltre 600 euro procapite (compresi tutti i minorenni) nel gioco d’azzardo legale. Una cifra che arriva a sfiorare i 1800 euro nel solo comune capoluogo. Un dato molto elevato anche se va messo in conto anche il fattore delle presenze turistiche. Giochi online, gratta e vinci, video-slot attirano un utente in genere maschio, tra i 30 e i 50 anni, regolarmente occupato e con un basso livello di scolarizzazione. Ma chiunque può rischiare di finire in un tunnel dal quale è poi difficile riemergere. Dal primo gennaio 2018 sono stati 71 i nuovi ingressi per problemi di gioco nel Sert della provincia di Rimini. Numeri bassi che rappresentano solo la punta dell’iceberg. In questo scenari si inseriscono la legge regionale, la campagna Slot Free, la mappatura dei luoghi sensibili con le aree di rispetto entro cui è vietato installare macchine per il gioco. Ma anche l’iniziativa Un libro per the, nata cinque anni fa su iniziativa di Zeinta di Borg e portata avanti ora da Città Viva. In alcuni locali slot free a partire dal 23 aprile ci saranno incontri con gli autori per la presentazione dei loro libri. No slot, più cultura il filo conduttore.

Cos’è Un Libro per The

Incontri con l’autore nei bar di Rimini che hanno scelto di dire no con forza alla piaga del gioco d’azzardo.
Un’iniziativa supportata anche con la collaborazione al portale www.nonazzardorimini.it creato da Crèdit Agricole e Volontarimini in collaborazione con Sert Rimini – Ausl Romagna, una sezione con le attività virtuose aderenti all’associazione che hanno deciso di dire no alle slot. Per dare maggiore visibilità e vivacità ai bar associati ha ideato una rassegna di incontri con autori in collaborazione con LaFeltrinelli di Rimini al momento del the. I locali da parte loro, hanno trovato la modalità di accoglienza più adatta alla tipologia, chi prepara the e biscotti, chi predispone il tradizionale aperitivo, è stata lasciata loro carta bianca. E’ anche un modo per attirare dai nostri soci un tipo di clientela diverso che magari non hanno mai conosciuto e per gli autori di incontrare lettori nuovi. Ma soprattutto è un iniziativa volta a sensibilizzare i nostri soci bar a occupare gli spazi con la cultura e non con le slot machine.
Quella di quest’anno sarà la quinta edizione di una rassegna che, gradualmente, ha contribuito a far crescere nei gestori dei locali una forte sensibilità nei confronti della patologia.

Edizione 2019

La rassegna sarà anche motivo di supporto per la professoressa Luisa Stracqualursi che nella terza edizione della rassegna ha presentato il libro Cristina Stacchini ‘La teoria del Baloni’. Zeinta di Borg e la Feltrinelli di Rimini mettono a disposizione alcuni libri per chi farà un’offerta alla professoressa Stracqualursi che deve operarsi all’estero attraverso il portale www.luisavive.it
Quest’anno la rassegna entra nel vivo con l’appuntamento del 23 aprile al MozCafè: ci allontaniamo dalla narrativa per approdare nell’universo del marketing: Alessandro Gallego nel suo libro “Il marketing nelle PMI è morto” ha raccolto i segreti che ogni impresa dovrebbe conoscere per sfruttare al meglio le proprie potenzialità.
Protagonista dell’incontro del 6 maggio sarà Daniela Farina al Bistrot 183 con il suo primo libro “Chiamami quando piove” (Andrea Pacilli Editore). Giorni e minuti di vita vera, a Rimini, in mezzo a gente normale e bizzarra, in un quotidiano di luci ed ombre. Daniela è una donna, e racconta se stessa e il proprio universo in un diario fatto di #hashtag, estremamente reale e comico.
L’appuntamento con l’autore dell’8 maggio si tinge di giallo e l’autrice Sara Ferri al Peacock coinvolge i lettori nelle indagini per risolvere un terribile delitto avvenuto a Rimini. Tra le pagine di “Dimentica la notte” (Edizioni Alter Ego), occorrerà fare attenzione a ogni particolare, facendosi trasportare dal ritmo incalzante della narrazione e dai numerosi colpi di scena.
Per concludere la rassegna, venerdì 10 maggio invitiamo il pubblico a fare un tuffo nel passato grazie al libro fotografico “La fatica, la volontà e l’orgoglio” (NFC Edizioni) a cura di Amedeo Bartolini al Romana Fuoriporta, che celebra la storia del commercio riminese e nel quale sono state raccolte oltre 100 immagini raffiguranti le vetrine dei negozi del centro storico, dagli inizi del novecento fino ai giorni nostri.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna