sabato 20 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 9 apr 2019 14:01 ~ ultimo agg. 14:20
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Passo in avanti del comune di Rimini nei pagamenti ai fornitori. Se nel 2013 l’indice era di 45,6 giorni oggi l’indice è di – 2,6, è quindi tornato, per la prima volta dopo cinque anni, ad essere negativo: cioè i pagamenti avvengono prima della scadenza delle fatture, in controtendenza rispetto a quello che accade a livello nazionale.

Un risultato che conferma la tendenza registrata da inizio anno, con un indice che è andato gradualmente contraendosi. “In una fase economica ancora critica, un Comune in grado non solo di essere puntuale ma di essere virtuoso nel saldare i propri impegni testimonia la volontà di sostenere nella maniera più concreta il mondo delle imprese – sottolinea l’assessore Gian Luca BrasiniPer la prima volta dopo anni l’indice torna ad essere negativo, a conferma di come siamo riusciti a consolidare una pratica virtuosa frutto di una riorganizzazione della spesa finanziaria avviata a inizio legislatura. Una strada che abbiamo intenzione di proseguire anche in futuro, proseguendo con opere e investimenti capaci di creare opportunità per il mondo produttivo”.

L’indicatore annuale di tempestività dei pagamenti è costruito avendo come base i debiti di natura commerciale che il Comune ha nei confronti dei propri fornitori. L’indice si calcola attraverso una formula complessa che analizza i giorni effettivi che intercorrono fra la data di scadenza della fattura e la data di pagamento moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento

Altre notizie
Il video della riattivazione

Nautofono, dopo sei anni torna l'ululato

di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna