lunedì 22 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 16 apr 2019 13:45 ~ ultimo agg. 17 apr 10:47
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Una lite tra fidanzati si è trasformata in un’aggressione nei confronti dei poliziotti intervenuti. E’ successo ieri sera a Rimini nord, in un’abitazione di via San Martino in Riparotta, dove una volante della polizia è intervenuta per sedare una furiosa lite tra un 38enne e la sua compagna di 36 anni, accusata dall’uomo di essere troppo ‘libertina’. L’uomo, che nonostante l’arrivo dei poliziotti continuava ad insultare pesantemente la fidanzata, si faceva col passare dei minuti sempre più minaccioso: “Andate via, è una cosa tra me e la mia fidanzata, me la risolvo da solo”, è stato a grandi linee il concetto espresso dall’uomo.

Quando la situazione sembrava essere tornata alla normalità, però, la 36enne ha inspiegabilmente preso a calci la portiera della volante, venendo bloccata da uno dei due agenti intervenuti per aiutarla. Il tentativo di placare l’ira della donna, ha poi scatenato quella del compagno, che si è scagliato contro l’altro poliziotto, colpito con un paio di calci. Dopo alcuni minuti concitati, la coppia, che vanta precedenti, è stata dichiarata in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, e trasferita in questura, dove ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima che si svolgerà in giornata.

Altre notizie
di Redazione
A San Martino in Riparotta

Incidente sulla via Emilia, sei feriti

di Redazione
Le immagini da Riccione

Dopo le cure Sandra torna in mare

di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna