lunedì 22 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.235 visite
ven 12 apr 2019 11:17 ~ ultimo agg. 12:55
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.235
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri del NAS di Bologna hanno ispezionato un poliambulatorio del riminese e denunciato il medico responsabile della struttura. I militari hanno scoperto che il poliambulatorio si avvaleva di un’apparecchiatura medica convenzionalmente denominata “centrifuga del sangue” ed erogava ai propri pazienti trattamenti estetici denominati “prp” (biorivitalizzazione con fattori di crescita piastrinici). A mancare però l’autorizzazione al funzionamento del macchinario con conseguente potenziale rischio biologico ed infettivo derivante dalla manipolazione del sangue e dei suoi derivati.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
Progetto Periscopio

Dove collochiamo la speranza

di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna