giovedì 21 novembre 2019
menu
Il taglio del nastro

Inaugurato il Poliambulatorio Città di Misano

In foto: Il taglio del nastro del Poliambulatorio Città di Misano
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 14 apr 2019 00:02 ~ ultimo agg. 00:04
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

È stato il sindaco di Misano Adriatico, Stefano Giannini, a tagliare sabato pomeriggio il nastro del nuovo Poliambulatorio “Città di Misano”, in viale della Repubblica, 122.

“La tradizione di questo centro è veramente importante – commenta il primo cittadino -. Hanno aperto qui a Misano cinque-sei anni fa come Medical Center dell’autodromo Santa Monica, inizialmente specializzato nella diagnostica e nella riabilitazione post-traumi sportivi, poi hanno ampliato la loro offerta e hanno aperto adesso questo nuovo punto qui nel centro di Misano Mare. Questo per la nostra città è importante perché fino a cinque anni fa a Misano non avevamo nessun tipo di centro di diagnostica e di specialistica, oggi ne abbiamo due, in parte sono convenzionati in parte sono a pagamento, però sono servizi importanti per questa comunità. Hanno investito molto e bisogna riconoscere loro grande professionalità. Se sono cresciuti così tanto in così poco tempo vuol dire che le qualità ci sono e questo per un territorio è positivo”.

Il direttore sanitario, Eraldo Berardi, spiega perché è nato il Poliambulatorio “Città di Misano”: “il Città di Misano nasce come integrazione del Medical Center Misano World Circuit. È un poliambulatorio polispecialistico nel quale acquisiremo altre specialità oltre a quelle che abbiamo all’autodromo, dove abbiamo dovuto utilizzare gran parte degli spazi per l’installazione di nuove importanti diagnostiche. Abbiamo di conseguenza spostato parte delle nostre attività qui, integrandole con altri specialisti importanti e conosciuti, che operano sia in ambito ospedaliero che libero-professionale, come il dottor Donati, il dottor Carigi, il dottor Rasi, per limitarmi a quelli più conosciuti, ma ne potrei elencare tanti altri. Sono due strutture integrate, anche vicine perché la distanza tra il “Città di Misano” ed il “Medical Center MWC” è di poco più di un paio di chilometri. I pazienti si rivolgeranno all’uno o all’altro a seconda delle loro necessità. In sostanza abbiamo deciso di aumentare la nostra potenzialità professionale, allestendo una squadra molto importante sia dal punto di vista sia numerico che qualitativo, perché credo nelle due strutture ci siano professionisti di altissimo livello”.

Il responsabile amministrativo del Poliambulatorio, Giacomo Berardi, spiega com’è strutturato il “Città di Misano”: “è composto da due ambulatori, in cui gli specialisti vengono a fare le loro attività private. Abbiamo poi una sala, la più grande, interamente dedicata alla fisioterapia, nella quale posso essere trattati fino a due pazienti alla volta con terapie sia manuali che strumentali. C’è una sala dedicata alla diagnostica leggera, con una densitometria ossea e una tac dentale. L’ultima stanza è dedicata interamente al Pilates, lì svolge la propria attività “Atelier Pilates”. E anche in questo caso sono previsti al massimo due pazienti alla volta per essere dedicati appieno alle loro necessità e non distogliersi dai loro bisogni come succede magari nelle sessioni di gruppo”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna