lunedì 22 aprile 2019
In foto: Il selfie salvezza del Futsal Bellaria
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
lun 15 apr 2019 14:27
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Futsal Bellaria-Santa Sofia 3-1

L’highlander Bellaria resta in C1! Il Bellaria vince la sfida play-out con i santasofiesi e mantiene la categoria al termine di una partita avvincente. Bellaria che fa i propri interessi nel primo tempo per poi soffrire nella seconda parte ma riuscendo a portare a casa l‘intera posta in palio.

Cronaca. Prima occasione per Deluigi che arriva in ritardo in area avversaria. Risponde il S. Sofia che manca l’aggancio sul secondo palo. A metà del primo tempo, un fallo laterale battuto da Ceccaroni, fornisce la palla a Avdullai che fulmina Bianchi (1-0). Dopo due minuti ancora Ceccaroni in contropiede crea scompiglio in area avversaria, sul pallone s’avventa Avdullai che raddoppia (2-0). Reazione dei ragazzi di mister Mengozzi ma Manzi ferma il contropiede ospite. Futsal pericoloso con il tandem Aruci-Williamson: il carioca è fermato con un fallo al limite dell’area. Forlivesi imprecisi davanti a Manzi, ci riprovano in contropiede ma il n.12 bellariese in uscita dice no. Su una azione insistita, i biancoblu (in questo caso gialloneri), dimezzano lo svantaggio nonostante l’opposizione di Manzi (2-1). Bellaria che potrebbe riportare lo score sul doppio vantaggio ma Tana non aggancia la palla sul secondo palo a porta sguarnita. Ragazzi di mister Muccioli a 5 falli, nel finale rischiano il pari ospite con un tiro libero che Manzi para e che fa infuriare il mister arancioblu che viene allontanato.

Nel secondo tempo Manzi è subito chiamato in causa in due occasioni in cui si destreggia bene. Aruci in contropiede è un autentico spauracchio per gli avversari ed è fermato solo con il fallo al limite. Santasofiesi pericolosi ma Manzi fa buona guardia. Dopo un tiro fuori dallo specchio degli ospiti, Ceccaroni manca l’aggancio sulla sfera in contropiede. Lo stesso atleta, poco dopo, avuta palla da Williamson non trova il goal. Forlivesi attivi ma Manzi c’è e quando lascia la porta sguarnita Deluigi salva. Ospiti che rimangono in quattro per espulsione di En Nassiri e subiscono il tiro libero che Deluigi si fa parare da Bianchi. In inferiorità numerica Giannini non infierisce sugli appenninico e ripristinato il numero effettivo gli ospiti si giocano la carta del portiere di movimento, ma il portiere igeano non si fa superare in uscita. Nei minuti finali Tana interviene nella propria area in maniera fallosa, l’arbitro decreta il rigore, che Manzi devia in angolo. Il Bellaria resiste e con Aruci guadagna palla a centrocampo che lancia nella porta libera per goal liberatorio degli squali martello. Nei minuti di recupero, gli ittici sfiorano altre due reti dalla distanza colpendo un palo a porta vuota.

Tutto bene, quel che finisce bene: categoria confermata per il Bellaria che con molti sacrifici e fatiche ha tenuto duro meritandosi di aver raggiunto l’obiettivo stagionale.

FUTSAL BELLARIA: Drudi, Gurrado, Deluigi, Giannini, Tana, Avdullai, Manzi, Williamson, Buda, Esposito, Aruci. All. Muccioli.

SANTA SOFIA: Bianchi, Migliori, Barchi, Artoum, Benci, Badahi, Casetti, Fariss, Amadori, Salvadorini, En Nassiri, Pertini. All. Mengozzi.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna