giovedì 18 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mar 16 apr 2019 12:47 ~ ultimo agg. 13:10
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La società organizzatrice di Riccione Estate Danza e dell’Hip Hop Contest presenterà per proprio conto la domanda di partecipazione al bando regionale per i contributi destinati a eventi sportivi. L’Amministrazione Comunale, che nei giorni scorsi aveva dato la disponibilità a presentare a proprio nome la candidatura ed aveva già redatto la domanda, parla di “dietrofront incomprensibili” e coglie l’occasione per ribadire la propria posizione sulla vicenda.


La dichiarazione dell’Amministrazione Comunale:

Nel pieno rispetto di ogni diversità di vedute che richiedono un confronto franco e aperto, sorprendono una serie di prese di posizioni altalenanti e faticosamente comprensibili che negli ultimi giorni hanno contraddistinto il rapporto dialettico, avviato dall’organizzatore dell’evento Hip Hop Contest, in special modo a mezzo stampa, con l’amministrazione comunale .

Per passare subito ai fatti lunedì mattina 15 aprile il Sign. Ennio Tricomi, patron della manifestazione, invia una mail al settore Turismo, Sport, Cultura, Eventi del Comune di Riccione, preposto nei giorni scorsi a presentare, dopo comunicazione con lo stesso, formale richiesta di contributo per l’evento, al bando previsto dalla “Legge Regionale 8/2017 – Piano triennale dello Sport 2018-2020- Avviso per la concessione di contributi per eventi sportivi realizzati sul territorio regionale – anno 2019”, con data di scadenza 18 aprile 2019.

Nella mail del 15 aprile Tricomi avverte che la società Idea srl cui egli fa capo, provvederà direttamente, o tramite società partner, alla candidatura del progetto (Riccione Estate Danza – Hip Hop Contest) al finanziamento della L.R. n.8 /2017. Comunicazione che eviterà all’amministrazione di procedere ad una sua candidatura con il rischio di vedere respinte le richieste di contributo proposte da due soggetti differenti sullo stesso evento.

In questo modo il Signor Tricomi solleva maldestramente l’amministrazione dal proseguire nella redazione della domanda, già avviata e in procinto di essere girata al dirigente comunale di settore per l’espletazione formale. Tra esternazioni mezzo stampa e dietrofront incomprensibili, poiché si ribadisce l’assoluta disponibilità dell’amministrazione a presentare ufficiale domanda di contributo all’evento, è il caso di dire che il diretto interessato se la sia cantata e suonata da solo.

Una disponibilità e apertura espresse più volte alla luce delle criticità evidenziate dall’organizzatore di non voler presentare, come privato, la candidatura del suo progetto ai fini del contributo bensì di chiedere la partecipazione dell’amministrazione . Detto fatto. La scorsa settimana l’amministrazione ha infatti confermato tale intenzione, sostituendo peraltro la candidatura di un progetto già individuato precedentemente per accedere a contributo, con quello dell’Hip Hop e andare così incontro alle esigenze del privato.

Allo stesso tempo veniva ribadito l’impegno che l’evento Estate in Danza, del mese di luglio, e l’Hip Hop Contest del prossimo inverno fossero svolti a Riccione anche nel caso di mancata ammissione a finanziamento regionale, mantenendo le medesime condizioni consistenti nella copertura finanziaria dell’evento al Palacongressi a gennaio e la disponibilità del Playhall a luglio, erogando in alterativa un contributo pari a 3000 euro per lo svolgimento di quest’ultimo.

Questi sono i fatti. Verificabili e non opinabili. Se al contrario l’intenzione è quella di cavalcare una superflua polemica, l’amministrazione va avanti per la propria strada continuando a lavorare ogni giorno per la città di Riccione, con chiarezza e obiettivi precisi, ma soprattutto al largo da strumentalizzazioni solo fini a se stesse.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Approvato il regolamento

Terre di Coriano, parte il brand

di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna