lunedì 22 aprile 2019
In foto: repertorio
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 8 apr 2019 22:14 ~ ultimo agg. 22:17
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

È stata approvata dal Consiglio dei Ministri la norma che consente ai pescatori di raccogliere la plastica in mare.
Con la legge Salvamare i pescatori potranno così portare a terra la plastica accidentalmente finita nelle reti. Finora erano costretti a ributtarla in mare perché altrimenti avrebbero compiuto il reato di trasporto illecito di rifiuti, sarebbero stati considerati produttori di rifiuti e avrebbero dovuto anche pagare per lo smaltimento.
Una legge che consentirà di eseguire in tutta Italia quelle attività di pulizia del mare condotte finora solo a livello sperimentale. Lo sottolinea il senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti: “Questo disegno di legge è un tassello importante di una più ampia strategia di lotta all’inquinamento, per la promozione di un’economia circolare che punti su recupero, riciclo, riuso e nulla finisce nell’ambiente.  È una grande vittoria per il nostro Adriatico, finalmente iniziamo a ripulire il mare dalla plastica e lo facciamo con degli alleati eccezionali: i pescatori. Che potranno ottenere un certificato ambientale e la loro filiera di pescato sarà adeguatamente riconoscibile e riconosciuta. I rifiuti potranno essere portati nei porti dove saranno allestiti dei punti di raccolta e verranno introdotti dei meccanismi premiali per la filiera ittica green”.

“Il ministro Costa ha anche garantito che appena la Direttiva europea sulla plastica monouso sarà pubblicata – aggiunge Croatti – approveremo anche noi una legge che introdurrà una serie di misure riguardanti le 10 plastiche monouso più frequentemente ritrovate sulle spiagge europee al fine di ridurre il loro impatto sull’ambiente”.

Altre notizie
Le immagini da Riccione

Dopo le cure Sandra torna in mare

di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna