giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: Angelini e la panchina giallorossa (foto Anteo Galli)
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 13 apr 2019 09:51 ~ ultimo agg. 19:29
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Seconda partita interna consecutiva per il Cattolica Calcio, seconda sfida con una diretta concorrente per evitare retrocessione diretta e play out. Al “Calbi” (calcio d’inizio domenica alle 15:30) arriva il Corticella, un punto più in su dei giallorossi. Missione vittoria e sorpasso quindi per la truppa di Alberto Angelini, in striscia sì da tre turni (vittoria sulla Virtus Castelfranco e pareggi senza reti sul campo del Progresso e con il Diegaro).

“In questo momento queste sono partite che dobbiamo portare a casa – attacca mister Angelini in riferimento allo 0-0 con il Diegaro –, senza perdere di vista che non le dobbiamo però neanche perdere. Quella di domenica scorsa era una partita molto complicata, c’era bisogno di uno spunto e sotto questo aspetto abbiamo pagato l’assenza di Palazzi per squalifica. Il dato positivo è che non abbiamo rischiato niente e che nelle ultime due partite non abbiamo subito gol. In questi giorni ci siamo preparati bene per la partita di domani, che sarà molto importante”.

Obiettivo tre punti?
“Sicuramente, anche se queste sono partite molto molto delicate. È vero che noi dobbiamo strizzare l’occhio alla salvezza diretta, ma abbiamo al contempo l’incubo della retrocessione diretta. Dobbiamo essere bravi a costruire occasioni e a non concedere niente ai nostri avversari”.

Nonostante i tre risultati utili di fila la classifica del Cattolica non è migliorata.
“La classifica invece di migliorare è peggiorata per noi perché i nostri avversari diretti continuano a vincere. Con il fatto che nel nostro campionato non ci siano i play off molte squadre hanno già tirato i remi in barca o stanno già pensando alla prossima stagione, inserendo alcuni giovani. E questo ci sta penalizzando perché noi da quando sono tornato in panchina abbiamo sempre affrontato squadre che avevano ancora qualcosa da chiedere a questo campionato. La cosa positiva è però che la salvezza è nelle nostre mani perché se siamo bravi a vincere le nostre partite tutto il resto rimane in secondo piano”.

Nella gara d’andata con il Corticella furono i giallorossi ad imporsi 2-1 in rimonta: alla rete di Tedeschi al 12′ del primo tempo su rigore risposero nella ripresa Protino (all’8′) e Boschetti (al 25′).
“Il Corticella è una squadra forte dal punto di vista fisico, con giocatori bravi davanti. Quando arrivi poi a giocarti la stagione in una partita diventa tutto più complicato. Sono però sicuro che domani i ragazzi saranno bravi a rendere la vita difficile al Corticella, ricordando che dopo avremo un altro scontro diretto ad Argenta per chiudere la regular season in casa con il Granamica. Siamo consapevoli che dobbiamo vincere, dobbiamo vincere, dobbiamo vincere (lo ripete tre volte Angelini a rafforzare il concetto, ndr): dobbiamo essere bravi a giocare le diverse partite nella partita, a gestire tutti i diversi momenti della gara”.

Ancora una volta Sartori sarà assente per squalifica.
“Il problema di Sartori è uno solo: è troppo generoso, vuole molto bene al Cattolica, si sente una grande responsabilità addosso e questo lo porta ad avere reazioni a volte sbagliate. È anche vero che è un giocatore fisico e spesso per questo viene punito ingiustamente. Non è il caso di domenica scorsa, perché i due gialli ci stavano entrambi, ma in altri casi Sartori è sicuramente stato penalizzato in maniera ingiusta”.

Sartori a parte (assenza non di poco conto però), con il rientro di Palazzi (che ha scontato il turno di stop) saranno tutti a disposizione.
“Per la prima volta dal 4 settembre avrò l’opportunità di scegliere – continua Angelini –, spero di commettere pochi errori. Certo che Sartori per noi è unico e fondamentale. Ma questa è una fase della stagione in cui non puoi permetterti di guardare indietro. Sappiamo da domenica sera che non lo avremmo avuto a disposizione per questa partita e ci siamo preparati bene. Sono convinto che chi lo sostituirà avrà il giusto senso di responsabilità e farà molto bene”.

LA 32a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA GIRONE B E LA CLASSIFICA

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna