venerdì 19 aprile 2019
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
mar 2 apr 2019 15:14 ~ ultimo agg. 16:15
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ultima partita sul campo di casa per il Campionato di serie C2 2018/2019, domenica 31 marzo per l‘Amarcord Rugby, che ha incontrato per l’occasione il Pieve di Cento, determinato a conquistare la terza posizione nella classifica generale. Anche se il campo in terra rossa di via XXV Marzo, ha creato qualche problema agli emiliani, il primo tempo ha visto le due formazioni equivalersi, solo due tentativi di piazzare un calcio di punizione determinano il punteggio della prima frazione di gioco: il Pieve di Cento ci prova al 5′ sbagliando e l’Amarcord al 15′ invece va a segno grazie a Righi, per il parziale di 3 a 0 per i padroni di casa. Nel secondo tempo il Pieve accelera, mentre i rivieraschi vanno vicino alla marcatura più volte, ma senza finalizzare. Non commette lo stesso errore il Pieve di Cento che mette a segno consecutivamente due drop e al 55’una meta trasformata. L’Amarcord non si rassegna a perdere e a questo punto si affida alla mischia che la fa da padrona. Proprio dalle mischie scaturiscono due mete, di Assirelli e Monti, non trasformate. Un’ultima azione ha rischiato di riaprire le sorti del match, ma il Pieve di Cento non riesce a mettere a segno il calcio di punizione in favore e la partita si chiude sul 13 a 13.

Formazione: Frisoni S., Martelli, Ugolini, Luzio, Cagnolati, Righi, Loconte, Bugli, Monti, Assirelli, Ruggeri, Carollo, Destena, Terenzi, Lepenne, Bernabè, Mini, Vargas, Zucconi, Pretelli, Frisoni D., Ferrillo. Allenatore: Leo

Contemporaneamente i ragazzi dell’Under 14 erano impegnati sul campo del Bologna 1928. Trasferta felsinea non particolarmente favorevole per i giovani del Rimini Rugby, che faticano a reagire alla veemenza dei padroni di casa, che non lasciano troppo spazio d’azione ai romagnoli. Dopo un primo tempo terminato da un netto 6 mete a 0 per i padroni di casa, nella ripresa i giovani riminesi riorganizzano le fila, anche se la panchina corta non permette di riprendere fiato in maniera adeguata. Dopo un’altra marcatura dei bolognesi, arriva finalmente la bella meta di Bianchi, che trasformata determinerà il risultato finale di 56 a 7.

Sul campo di Ravenna si è disputato, sempre domenica 31, il concentramento valevole per le categorie Mini Rugby, che ha visto in campo i giovanissimi delle under 12 e under 8 di Ferrara, Rimini, Ravenna e Cesena. Una trasferta impegnativa per i piccoli del Rimini Rugby, che continuano a macinare gioco e a prendere confidenza con le loro capacità, anche se ancora c’è tanto da imparare, sono sempre il rugby e il divertimento insieme ad essere protagonisti.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna