lunedì 16 settembre 2019
menu
In foto: Simone Bonfè e Massimo Macaru insieme a coach Marco Miriello
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 6 mar 2019 09:46 ~ ultimo agg. 10:04
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Seconda convocazione nella selezione regionale per gli atleti IBR/ANGELS Simone Bonfè e Massimo Macaru, che dopo il torneo di Lucca saranno impegnati in un torneo a Roma.

Intervista al coach IBR/Angels che li allena, Marco Miriello.

Ci racconta dell’esperienza cestistica fin qui della coppia Bonfè-Macaru?
“Bonfè e Macaru hanno iniziato il minibasket nell’IBR, son sempre stati allenati da coach Max Intorcia, e per loro fortuna si sono sempre tolti grandi soddisfazione fin qui, partendo dal campionato dell’anno scorso fino ad arrivare anche alla precedente convocazione con la selezione, per un torneo importante svoltosi a Lucca”.

Quest’anno fanno parte del gruppo 2004 IBR/ANGELS, ce ne parli e ci descriva le loro caratteristiche.
“Sì, quest’anno alleno io questo gruppo, è molto futuribile dal punto di vista fisico anche se la struttura morfologica crescerà più con l’eta, in questo momento ci stiamo concentrando sul migliorare la tecnica individuale di ciascun ragazzo. Bonfè è un playmaker, dotato di grande atletismo ma soprattutto di grande agonismo, e sta lavorando per migliorare la mano debole che è la sinistra, e per migliorare le letture in termini di scelte nel gioco. Massimo è un guardia di un metro e novanta, molto atletico, il quale anche lui sta lavorando molto sulle letture, e su due fondamentali, il tiro e il palleggio. La cosa più importante è che hanno molta voglia di migliorare e lo dimostrano ad ogni allenamento”.

Il campionato come sta andando?
“In campionato siamo 9-6, quinti in classifica, e diciamo che le squadre dietro le abbiamo battute tutte, le squadre davanti purtroppo no. Sono comunque soddisfatto, durante il periodo di Natale quando abbiamo affrontato le prime, eravamo senza Bonfè che era infortunato, e Macaru assente per motivi scolastici, e il gruppo ha risposto positivamente, scendendo in campo, nonostante l’assenza dei nostri due migliori perni della squadra, con motivazione e grinta”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna