mercoledì 20 marzo 2019
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
lun 4 mar 2019 17:31 ~ ultimo agg. 18:08
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Misano Pirates-Rose&Crown Villanova Tigers 35-65 (7-20; 16-33; 24-47)

IL TABELLINO
Pirates: Di Gruttola, Gamucci, Scattolari 2, Ferri 3, Siboni 3, Del Prete, Sabattini 2, Bordini 4, D’Angiulli 2, Galvani, Cevoli 16, Andreini 3. All. Chiadini.

Tigers: Di Giacomo 8, Bronzetti 4, Giordani 7, Panzeri 5, Buo A. 10, Guiducci F. 2, Semprini 3, Guiducci T., Rossi A. 4, Serpieri 8, Saccani 7, Bollini 7. All. Rustignoli.

Arbitri: Romano e Macellaro.

CRONACA E COMMENTO
Tutto facile per i Rose & Crown Villanova Tigers che, nel testacoda contro i Misano Pirates, passano con un netto 35-65, al termine di una gara comandata per tutti i quaranta minuti e mai in discussione.

L’unico vantaggio dei padroni di casa è sull’1-0 firmato da Ferri, con gli ospiti che per i primi tre minuti faticano ad entrare in partita scarabocchiando in attacco, ma facendo un buon lavoro in difesa. Basta poco, però, ai Tigers per scappare via: Panzeri dà il la, Saccani e Giordani raccolgono il testimone e il rientrante Bollini fa la voce grossa nel pitturato, portando il distacco oltre la doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto.

Nei secondi dieci minuti, la storia della partita non cambia: Misano prova a mescolare le carte in difesa, ma in attacco continua a sbattere contro l’attenta difesa delle tigri che, dall’altra parte, trovano in Buo e Di Giacomo i principali terminali offensivi.

La ripresa, di fatto, non ha granché da raccontare: i Tigers allungano in maniera estremamente regolare, giocando in maniera estremamente solida su entrambi i lati del campo, mentre i Pirates affondano senza sussulti, nonostante un buon Cevoli.

Sono soddisfatto di questa partita, che abbiamo approcciato in maniera estremamente solida, rendendo facile una gara che potevamo renderci più complicata del dovuto – svela coach Valerio Rustignoli – nelle ultime due partite abbiamo mostrato un’importante crescita di consapevolezza: in questo il ritorno di Andrea Buo e la ricostituzione pressoché integrale del gruppo dello scorso anno hanno riportato a galla un importante vissuto
comune. Guardando al futuro, però, dobbiamo sapere che di qui alla fine della regular season ci aspettano quattro gare decisamente complicate, tra cui tre derby consecutivi che, sicuramente, rappresenteranno un’importante prova generale in vista dei playoff”.

Notizie correlate
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna