Indietro
domenica 28 novembre 2021
menu
K.O. nel derby

Rimini-Ravenna 0-1, le pagelle di Nicola Strazzacapa

In foto: Un momento di tensione in campo
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 17 mar 2019 20:03 ~ ultimo agg. 18 mar 15:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

SCOTTI 5.5. Subito una bella risposta sulla punizione di Esposito, lo stesso numero 23 lo beffa invece con un calcio da fermo a spiovere sul suo palo con una parabola dai 25 metri. Per il resto qualche buona uscita, un miracolo di piede al 95’ a tenere in vita le ultime speranze e ordinaria amministrazione, ma l’incertezza sullo 0-1 si rivela purtroppo decisiva. Sorpreso!

VENTURINI 6. Porta a casa la sua onesta partita da ex con attenzione e abnegazione. Posizione e determinazione non gli mancano e sfrutta tutte le sue armi. Sufficiente!

FERRANI 6. Il temuto Nocciolini praticamente non si vede mai e gli avversari si rendono pericolosi solo sulle palle inattive. Sempre in partita!

V. NAVA 6. Presidia il fortino non concedendo niente alla platea, come deve fare un difensore. La retroguardia non ha tradito. Positivo!

KALOMBO 5.5. Ha gamba e velocità superiori ma non sempre le sfrutta a dovere. Alterna buoni spunti a poche giocate tutto sommato concrete. Luci e ombre!

CANDIDO 5. Primo tempo in confusione totale, fra palloni persi pericolosamente davanti all’area e lanci nella terra di nessuno. All’intervallo resta negli spogliatoi. Spento!

ALIMI 5.5. Per un’ora, il centrocampo bizantino fa girare la testa a quello biancorosso, lui è quello che sbanda meno e dà più sostanza, ma non basta. Volitivo!

MONTANARI 5. Cresce nella ripresa, quando la squadra dà qualche segno di vita, ma non abbastanza. È in un momento da spia della riserva accesa e si è visto anche ieri. “A salve”!

GUEBRE 6. Avvio sprint, con buone sgroppate e un gran sinistro in corsa che costringe Venturi all’unico vero miracolo della sfida. Nei 90 minuti è il più costante e pur continuando a fare una fatica dannata a trovare il fondo riesce a mettere in mezzo diversi palloni. In ripresa!

ARLOTTI 5.5. Anche nel primo tempo da film horror è fra i pochi a metterci cuore e generosità, ma da una punta è lecito aspettarsi anche qualche tiro in porta: sull’unica conclusione trova un muro in movimento. Trottolino isolato!

VOLPE 5. Poco servito, ma altrettanto poco propositivo. Gigioneggia indolente lamentandosi di tutto e di tutti e tocca meno palloni delle dita di una mano. Non pervenuto!

1’ st CICAREVIC 6. Tanti palloni giocati, più di uno con buona qualità: pecca di altruismo dopo un bell’uno-due con Buonaventura e cerca l’assist invece che la porta. Ispirato fino al 96’!

1’ st BUONAVENTURA 6. Lotta, combatte, prende un giallo in una delle mille mischie e arriva più volte sui tanti cross con qualche ponte non sfruttato. Generoso!

22’ st PALMA 6.5. Guida il forcing finale mostrando in 20 minuti quanto sarebbe stato importante in 90. È l’unico con la qualità per governare le operazioni e non ha mai paura di andare a prendere e giocare la palla. Sprecato!

30’ st PICCIONI 5.5. Venti minuti da comparsa, non certo per colpa solo sua, ma in pratica non tocca palla.

MARTINI 5. Si immagina una gara tutto ritmo e sacrifica per questo la poca fisicità di Palma. Ne esce un’ora quasi in balia di un rivale con lo spirito da derby rimasto invece nello spogliatoio biancorosso e viene tradito dai giocatori scelti. Riaggiusta la squadra puntando sull’intesa Cicarevic-Buonaventura e qui qualche risposta la trova, l’ingresso di Palma anima il forcing e dimostra che il Rimini non può fare a meno del numero 20. Il secondo ko casalingo riporta sull’orlo del baratro.

Nicola Strazzacapa

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO