Indietro
menu
Rimini

Renzi: insieme alla porta Galliana si valorizzino anche le mura federiciane

In foto: un tratto delle mure federiciane
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 19 mar 2019 16:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche le antiche mura federiciane meritano di essere recuperate. A sostenerlo il consigliere di Fratelli d’Italia a Rimini Gioenzo Renzi, che ieri ha visto discutere in commissione una sua mozione sul restauro del tratto di muro  di Via Bastioni Settentrionali a Borgo Marina.

L’Amministrazione Comunale – spiega Renzi -, nel progetto di recupero di Porta Galliana, non ha minimamente contemplato le Mura “federiciane”. Porta Gallliana faceva parte della Mura costruite dall’imperatore Federico II di Svevia tra il 1225 e il 1248 per difendere la città sul lato mare. Delle Mura “federiciane” è rimasto solo il tratto di un centinaio di metri lungo la Via Bastioni Settentrionali dalla Porta Galliana all’incrocio con Corso Giovanni XXIII“.

Renzi evidenza il profondo degrado dello murarovinate dai crolli, da osceni rattoppi, dall’incuria, demolite addirittura dalle nostre Amministrazioni Comunali della parte chiamata la “ battagliera”, lo spazio occupato dai difensori, per creare posti auto! Non vi sono più i “merli”, molti caduti per i terremoti, sostituiti nel Seicento e Settecento da un cordolo con blocchi di pietra calcare di San Marino, che oggi si trovano in una condizione di precaria stabilità come i mattoni e i sassi della parte inferiore delle mura”.

Renzi chiede al comune che intervenga per il consolidamento e restauro delle mura, la realizzazione di una fascia verde, la sostituzione dei “pali” della illuminazione, il rifacimento della pavimentazione di Via Bastioni Settentrionali in armonia con le antiche mura, l’eliminazione della dismessa centrale elettrica di Via Bastioni Settentrionali.

Purtroppo – conclude -, la risposta dell’Ass. Sadegholvaad in Commissione è stata modesta, limitandosi al divieto di parcheggio delle auto adiacenti le mura, senza pensare alla loro necessaria opera di restauro e alla riqualificazione complessiva proposta”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO