Indietro
menu
Mal di plastica

Ogni minuto un camion di plastica finisce in mare...

In foto: L'equipaggio di Mal di plastica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 18 mar 2019 16:27 ~ ultimo agg. 16:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Costruire un catamarano di circa 6m x 3m interamente con materiale di recupero, principalmente bottiglie di plastica raccolte in alcune scuole elementari dagli alunni (che riceveranno in cambio una borraccia di alluminio) con la quale navigare nell’estate 2019 da Rimini a Venezia. E’ il progetto di Mal di plastica, iniziativa dei riminesi Piero e Matteo Munaretto e Stefano Rossini.

La barca sarà spinta da una vela, un motore elettrico e un sistema a pedali. Tutto il materiale video della costruzione, del viaggio e degli eventi sarà raccolto per realizzare un documentario, successivamente distribuito ai media. Il progetto ha il patrocinio dal Comune di Rimini, dalla Regione Emilia Romagna , Legambiente Emilia Romagna e Veneto.

Tutta la navigazione avverrà vicino alla costa per essere maggiormente visibili e per consentire a chiunque di raggiungerci a nuoto, in barca o in pedalò per diventare una sorta di carovana del mare sensibile al problema in questione. Il viaggio durerà circa quattro giorni e non prevederà soste (salvo imprevisti). Obiettivo: sensibilizzare con ironia sul fenomeno devastante della plastica che finisce in mare. Come in questo video: in cui i tre protagonisti ci spiegano, a modo loro, i dati incredibili di questa problematica.

 

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
FOTO