lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: Greta La Forgia (foto Marcaccini)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 3 mar 2019 22:27 ~ ultimo agg. 22:27
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Pall.Budrio-HAPPY BASKET 65-71 (15-16, 16-13, 15-19, 19-23), giocata sabato 2/3.

IL TABELLINO
Budrio: Frabetti 3, Zalambani 19, Richetta 3, Martelli 4, Gilioli 9, Pazzaglia, Giacometti 25, Marcheselli 2, Castagnini. All. Busciglio.

Happy Basket: Novelli 7, Nanni 4, La Forgia 14, Palmisano 14, Palmisani 6, Pignieri 7, Tosi, Renzi 4, Farinello 7, Borsetti, Lazzarini A. 8. All. Rossi.

Arbitro: Raspanti di Castel Maggiore (BO).

CRONACA E COMMENTO
La RenAuto di coach Pier Filippo Rossi espugna anche il campo di Budrio e conquista un preziosissimo referto rosa che certifica la 16 vittoria su altrettante gare disputate.
Partita intensa per 40′, ma differente nella forma nei due tempi: più spigoloso il primo, bello da vedere e ricco di canestri il secondo.
La RenAuto comincia bene, 0-7, ma poi, come contro Faenza, si rilassa, viene sorpassata ed è costretta ad inseguire, con le padrone di casa che a pochi minuti dall’intervallo sono avanti di 8 punti, 28-20.
A questo punto l’Happy ha una reazione, mette un parziale di 6-0 e torna a contatto alla sirena di metà gara, 31-29.
Nella ripresa le rosanero ritrovano la propria efficacia offensiva, ma devono fare i conti con una Pall.Budrio ispirata: le padrone di casa, solitamente non troppo prolifiche, segnano invece con continuità e, anche se vengono superate, rimangono in scia.
La RenAuto sembra indovinare l’allungo decisivo quando, a 2’30”, tocca il +8, ma Budrio ancora una volta ricuce e torna a -1, 65-66 a 1’30” dalla fine. Con 28″ da giocare Greta La Forgia attacca il ferro e subisce fallo: la n.7 rosanero è glaciale dalla lunetta e fa 2/2. È la giocata decisiva, perché sul fronte opposto Budrio sbaglia e gli ultimi secondi servono solo a fissare il finale, 65-71.

«Avremmo potuta chiuderla prima, abbiamo rischiato e sprecato molte energie – spiega coach Rossi, ma Budrio in attacco ha giocato una gran partita, sfruttando la propria esperienza. Nessuno finora ci aveva segnato 19 punti nell’ultimo quarto. In questo momento nella prima metà di gara facciamo fatica, poi però giochiamo dei secondi tempi di qualità molto buona. È una vittoria pesante, conquistata su un campo ostico, segnando ben 71 punti; partita bella, intensa, davvero molto importante».

La RenAuto tornerà in campo alla Carim sabato 9 marzo, alle ore 21.00, per il match con l’Hellas Cervia.

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Happy Basket Rimini

Notizie correlate
Al Palaz. CONI e delle Feder. di Bologna

CRER FIGC, Eccellenza, Promozione e Prima Categoria

di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna