Indietro
menu
Sindacati contro il comune

Irpef. Cgil, Cisl, Uil abbandonano incontro con l'assessore: amministrazione ostile

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 20 mar 2019 15:31 ~ ultimo agg. 21 mar 10:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’incontro con l’assessore al bilancio Gian Luca Brasini sull’aumento dell’addizionale Irpef non è riuscito a riavvicinare le posizioni di sindacati e comune. Anzi. In una nota Cgil, Cisl e Uil parlano di una “Amministrazione Comunale di Rimini irrimediabilmente ostile al Sindacato“.

Le parti sociali raccontano di aver presentato all’assessore le proprie proposte alternative all’aumento dell’addizionale e di essersi sentiti rispondere: “Ci stiamo lavorando da tempo – ha detto Brasini – e questa che vi presento è l’unica soluzione!” Da Cgil, Cisl e Uil arriva un giudizio critico anche sulla riformulazione della delibera dopo l’emendamento che sarà presentato domani in consiglio dalla maggioranza (vedi notizia): “conferma – dicono – la volontà di colpire in maniera pesante i “soliti noti” (vedi innalzamento delle aliquote per le fasce intermedie).”

I sindacati parlano di una finta disponibilità” da parte dell’assessore che “sordo alle questioni di merito – scrivono –, ha preferito il registro degli attacchi e delle offese personali. A quel punto, per non scadere al suo basso livello, la delegazione non ha potuto fare altro che alzarsi e andarsene“.

Il 21 marzo il Consiglio Comunale voterà la variazione di Bilancio, ma noi – conclude la nota – continueremo a sostenere l’iniquità del nuovo regolamento. Chiederemo, da subito, un incontro ai Sindaci Revisori del Comune per gli opportuni approfondimenti sul Bilancio. Rimane comunque il tema delle relazioni sindacali che questa vicenda ripropone.”

A firmare il comunicato i segretari: Primo Gatta della Cgil, Paola Taddei della Cisl e Giuseppina Morolli della Uil

Meteo Rimini
booked.net