venerdì 19 aprile 2019
In foto: Il tecnico dell'Imolese, Alessio Dionisi
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 23 mar 2019 11:46
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Imolese-Monza, atto terzo. Dopo le due sfide del Brianteo, che hanno visto un’Imolese mai uscita vincitrice dallo stadio lombardo nonostante avesse fatto partita alla pari con gli avversari (se non addirittura meglio, come in occasione della sfida d’andata in campionato), le formazioni di Dionisi e di Brocchi si affrontano per la terza volta in questa stagione. Nella 32ª giornata di campionato (calcio di inizio alle ore 16.30 di domenica 24 marzo) arriverà al Romeo Galli la corazzata brianzola che, nel girone di ritorno, ha letteralmente cambiato marcia e si è messa all’inseguimento delle prime della classe, Pordenone escluso.

Il ruolino dei lombardi parla chiaro: dopo la sosta sono arrivate 6 vittorie e 4 pareggi, con la sola sconfitta di Trieste, oltre ai successi di Coppa con Pro Vercelli, Imolese e Vicenza. Bilancio ottimo, che ha permesso alla squadra di Brocchi di riavvicinarsi ai piani alti della classifica. Inutile negare che una grossa mano l’ha data il mercato di gennaio, che ha portato in dote al tecnico milanese 15 nuovi giocatori, molti di categoria superiore: basti pensare a Marconi, Scaglia, De Santis e Anastasio in difesa; Palazzi, Armellino e Fossati a centrocampo; Brighenti, Marchi e Chiricò in attacco. Una rivoluzione che ha migliorato nettamente il tasso di qualità della squadra, anche se non è mai facile assemblare una squadra totalmente nuova a gennaio. I risultati, comunque, stanno dando ragione alla coppia Galliani – Berlusconi, che non hanno mai negato di voler portare il Monza in serie B il più velocemente possibile, per poi arrivare un giorno al derby col Milan in A. Brocchi ha trovato gli equilibri giusti con il 4-3-1-2, quindi al Galli si affronteranno due squadre che giocano in maniera speculare: davanti a Guarna il quartetto difensivo sarà formato verosimilmente da Lepore (o Bearzotti) sulla destra, Scaglia – Marconi in mezzo e Anastasio a sinistra; a centrocampo i favoriti per una maglia da titolare sono Fossati, Lora e Armellino, con capitan D’Errico alle spalle del duo Brighenti – Marchi. Occhio però alle «sorprese» Palazzi, Galli e Chiricò.

Mister Dionisi, oltre ai soliti Garattoni e Belcastro, dovrà rinunciare anche a Lanini, che non si è ancora ristabilito del tutto dopo la botta di domenica scorsa a Terni, e allo squalificato Bensaja.

Il match del Galli sarà diretto dal sig. Andrea Zingarelli della sezione di Siena, assistito dai signori Stefano Lenza di Firenze e Francesco Santi di Prato.

Alessio Dionisi, allenatore Imolese: «È una partita bella, arrivati a questo punto sono tutte partite molto importanti. Affrontiamo la squadra più forte a livello di individualità: sono in buon momento in campionato e hanno un piede in finale di Coppa, punteranno decisi alla serie B. Noi siamo in salute, veniamo da un prestazione positiva che ha portato una bella vittoria; questo però non deve fermarci, non possiamo avere la pancia piena. Siamo ambiziosi, abbiamo consapevolezza: dobbiamo affrontare il Monza da squadra e non sui duelli individuali. Non avremmo mai immaginato di affrontare questa partita con una classifica così positiva: siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo, vediamo che grado di maturità abbiamo raggiunto al cospetto di una squadra che verrà a Imola per batterci».

Andrea Casadio
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Notizie correlate
L'unico torneo giovanile del Barcelona

Macsy protagonista alla Barça Academy World Cup 2019

di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna