lunedì 22 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
ven 22 mar 2019 14:54
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

“Desidero esprimere il ringraziamento della comunità riminese e il mio personale a Maurizio Improta, per 4 anni Questore a Rimini. Anni in cui, nonostante un’attenzione da parte dei Governi sempre più contraddittoria e scostante nei confronti di territori dalle caratteristiche uniche come il nostro, il dottor Improta ha saputo organizzare e concertare assieme alla Prefettura, alle forze dell’ordine, alle istituzioni locali, una programmazione omogenea e capillare di azioni e interventi di prevenzione e contrasto che hanno garantito sostanziale sicurezza ai cittadini e agli ospiti in ogni parte della città”. Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha salutato così il questore Improta, col quale il rapporto non è stato sempre idilliaco. Non sono mancate, infatti, differenze di vedute e qualche screzio in merito allo spostamento della questura. Ma alla fine, come ha ricordato il sindaco, “se il confronto e la dialettica sulle cose da fare non sono mancati in alcune occasioni, bisogna sempre pensare che l’obiettivo comune era appunto la concretezza delle azioni da offrire e realizzare per il benessere della comunità riminese”. Gnassi lo ha ringraziato anche per i risultati ottenuti, come la firma del Protocollo nel dicembre 2017, “sicuramente il punto più alto di un’auspicata collaborazione tra Stato, forze dell’ordine e comunità riminese al fine di programmare politiche della sicurezza a medio e lungo periodo, ha visto il questore Improta tra i protagonisti e i propulsori”. 

Il successore di Improta sarà Francesco De Cicco, al suo primo incarico come questore, che il primo cittadino accoglie con queste parole: “Da parte del Comune di Rimini non mancherà mai leale e franca collaborazione e sinergia, consapevoli tutti che compito strategico nei prossimi mesi e nei prossimi anni dovrà essere orientato al completamento degli impegni sottoscritti nel Patto sulla Sicurezza e a mantenere lo stesso livello di presenza e operatività della Polizia, garantiti in questi anni”. De Cicco, originario di Napoli, ha guidato la squadra mobile di Agrigento, per otto anni ha lavorato presso il Servizio Centrale Operativo (SCO) e attualmente era comandante del compartimento di polizia ferroviaria dell’Emilia Romagna. Improta, invece, da lunedì diventerà il nuovo direttore del Servizio di polizia ferroviaria di Roma. 

 

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
Progetto Periscopio

Dove collochiamo la speranza

di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna