lunedì 22 aprile 2019
In foto: Il coach delle riminesi Piraccini
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
dom 24 mar 2019 07:37 ~ ultimo agg. 07:38
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Civiemme Campagnola Re-Caf Acli Stella Rimini 3-1 (25-23, 23-25, 25-15, 25-11)

IL TABELLINO
CAF ACLI STELLA: Ambrosini 1, Cicoria 9, Gugnali 12, Francia 8, Bologna 10, Costantino 8, Bigucci 0, Mazza 0, Jelenkovic (lib), nnee: Bianchi, Tomassucci, Bascucci, Cit, Serafini (lib2). All. Piraccini.

CIVIEMME CAMPAGNOLA RE: Pishchak 18, Bonetti 15, Menozzi 14, Bini 10, Viani 0, Lanza 2, Frignani 5, Garuti 0, Ferretti lib1, nn.ee. Bigliardi, Ballasini, Ferrari lib2. All. Costi.

BV: St 4 Cam 8.
BE: St 11 Cam 15.
M: St 10 – Cam 8.

CRONACA E COMMENTO
Giornata deludente per la Caf Acli Stella che si ritrova in un clima già visto in passato rinunciatario e privo di iniziativa e non viene confermato l’andamento delle ultime belle prestazioni.

Si complica così la situazione in quanto oggi si era immaginato un risultato positivo con la squadra che si trova dietro in classifica e quindi sulla carta abbordabile ma il nervosismo e l’ansia da prestazione hanno condizionato la squadra così come in un certo modo era già successo col Cervia. Il Campagnola d’altra parte ha ben giocato e le due più esperte Bonetti e Pishchak hanno fatto la differenza. Il tecnico Piraccini si dichiara dispiaciuto di questo modo di affrontare la gara e ritiene dover lavorare ancora parecchio per sistemare le cose.

Già nel primo set la Caf Acli Stella ha subito le forti battute della Bonetti e Viani e di tutte le ragazze del Campagnola che hanno sempre forzato le battute; pur rimediando nove errori solo nel primo set Campagnola ha messo con la battuta in grande difficoltà la costruzione del gioco delle riminesi. Il set sembrava già definito quando il punteggio era 16 a 21 per le emiliane ma con un bel gioco Caf Acli Stella si portava sul 23 a 24 e un attacco mani fuori di Francia aveva pareggiato il conto se non che veniva assegnato il punto al Campagnola per una presunta invasione del centrale, fuori dal gioco di attacco, decisione per niente condivisa dai tifosi riminesi ma soltanto da un arbitro alquanto scrupoloso: finisce così la rincorsa di Caf Acli Stella sul 25 a 23.

Si riparte quindi con un certo disappunto che però svanisce con una positiva tenuta di gioco che vede un andamento punto a punto nel terzo set finché una battuta valida di Francia e un attacco di Bologna danno il definitivo vantaggio del 25 a 23 alla Caf Acli Stella.

Ma il Campagnola non ci sta a fare brutta figura con il proprio pubblico e nel terzo set prende il dominio del gioco dopo il 6 a 6 e non lo cede più, con una Caf Acli Stella che poco a poco svanisce vistosamente nonostante il tecnico Piraccini tenti di modificare la situazione con alcuni cambi e con proteste verso gli arbitri che gli rimediano una ammonizione.

La Caf Acli Stella si ritrova ora ancora più invischiata nella zona retrocessione riservata alle ultime quattro squadre e occorreranno risultati positivi da tirar fuori magari con squadre più blasonate.

Sabato prossimo troverà in casa il fanalino della classifica S. Ilario d’Enza da affrontare con la dovuta concentrazione per continuare a sperare.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Redazione
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna