martedì 19 marzo 2019
In foto: Lo scudetto del Cattolica
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
sab 9 mar 2019 11:54 ~ ultimo agg. 22:59
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ritrovata sul campo del Cotignola la vittoria, dopo cinque giornate di astinenza, il Cattolica torna al “Calbi” per affrontare il Castrocaro (calcio d’inizio domenica alle 14:30), con l’obiettivo di vendicare il pesante 1-4 dell’andata.

“Dopo cinque partite finalmente è arrivata la vittoria, anche se sofferta, ma l’importante era che arrivasse – attacca il dirigente del Cattolica Calcio, Gianluca Mariani -. Poi, con la partita che stava finendo e noi in tribuna che stavamo pensando che anche questa volta non saremmo riusciti a portare a casa i tre punti vedere quell’eurogol di Sylla è stata una liberazione. Credo alla fine ne sia valsa la pena soffrire così. Il fato per una volta è stato dalla nostra parte, anche se fino a un certo punto perché il nostro portiere Andreani si è fatto di nuovo male. Io non ho mai vissuto da dirigente un anno così sfortunato a livello di infortuni, sotto certi aspetti è avvilente”.

E adesso il Castrocaro.
“Io all’andata non ero presente, ma mi hanno raccontato di una partita che fino a un certo punto era stata combattuta, poi aveva girato in un certo modo, complice l’espulsione di Bianchi. Alla fine ci hanno surclassato, con due gol del bomber della promozione del Cattolica Pasolini. Forse il risultato era stato anche troppo eclatante.
Cercheremo di rifarci domani. Il Castrocaro è una squadra che inizialmente era stata costruita per vincere il campionato, con nomi importanti. Poi a dicembre ha ceduto tre-quattro elementi. Resta comunque una squadra da prendere con le molle. Speriamo di portare a casa il risultato”.

Ci sarà Sartori, che ha scontato il turno di squalifica e si è ripreso dal guaio muscolare.
“Sartori sta meglio. A parte Andreani ci dovrebbero essere tutti”.

La stagione 2018/2019 sarà ricordata a lungo in casa cattolichina per tutto quello che è accaduto, a partire dai problemi societari e di iscrizione al campionato della scorsa estate.
“Dire che sia una stagione particolare è riduttivo: abbiamo avuto delle traversie non indifferenti a livello societario, sommiamo poi il discorso infortuni… Come dico sempre a Francesco (il presidente Visino, ndr) se, come mi auguro, riusciremo a portarla in porto dobbiamo farci un grande applauso. È da tanti anni ormai che sono nel mondo del calcio e non mi era mai capitato di vivere una stagione così travagliata, un’annata che ti toglie le energie”.

Ma Mariani torna subito alla sfida di domani.
“La partita col Castrocaro è un passaggio importante perché in caso di vittoria costituirebbe per noi un grosso passo in avanti a livello di classifica e soprattutto di fiducia”.

LA 27a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA GIRONE B E LA CLASSIFICA

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna