martedì 23 aprile 2019
In foto: repertorio
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 22 mar 2019 08:25 ~ ultimo agg. 08:26
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo otto anni e il cambio di almeno quattro giudici, è arrivata la prescrizione nel processo per omicidio colposo a carico di una dottoressa e un infermiere che il 13 agosto del 2011 avevano preso in carico un anziano, deceduto a seguito della caduta da una barella.

L’uomo, dopo essere stato assistito al pronto soccorso, era in attesa di essere trasferito nuovamente alla clinica privata dove si trovava in cura, ma, mentre si attendeva l’ambulanza per il trasferimento, aveva cercato di scavalcare le spondine della barella  ed era caduto, sbattendo violentemente la testa a terra.

I familiari dell’uomo – un 69enne – si erano rivolti alla Procura perchè accertasse eventuali responsabilità del personale sanitario. Di qui l’inizio dell’iter giudiziario (la prima udienza si era tenuta il primo aprile 2013), concluso ora con la prescrizione, prevista dopo sette anni e mezzo per questa ipotesi di reato.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna