giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: Il senatore Croatti (Newsrimini.it)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
dom 10 mar 2019 17:03 ~ ultimo agg. 11 mar 10:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’aver attribuito alle incertezze sul bando periferie la decisione di aumentare l’addizionale Irpef, non va giù al senatore del M5S Marco Croatti. “Il Sindaco di Rimini – attacca – continua ad aumentare la pressione fiscale sui cittadini. E naturalmente incolpa altri per coprire le sue incapacità. Legate a previsioni sbagliate, a troppi sprechi e a politiche fallimentari“.
In merito al bando che prevedeva 18milioni di investimenti per Rimini nord, Croatti spiega che “il Governo ha appena inviato la nuova convenzione per il progetto di riqualificazione. E l’unica differenza, rispetto alla vecchia convenzione, non dovrebbe spaventare né alimentare incertezza in un Comune capace e ben amministrato” .
Le nuove convenzioni – prosegue il senatore – pretendono che i lavori vengano eseguiti con efficacia e completati. Nei monitoraggi che saranno compiuti sui vari step della realizzazione dei progetti, i Comuni verranno man mano rimborsati.

Croatti invita il Sindaco Gnassi a non strumentalizzare i cittadini e gli operatori di Rimini nord “già sufficientemente frustrati da decenni di promesse non mantenute“.
Dal Senatore l’auspicio che l’amministrazione avvii invece i lavori “a cominciare dal potenziamento dellasse viario Domeniconi, Serpieri, Caprara e Mazzini, già finanziato dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) con delibera CIPE del 2016, ma ancora fermo al palo. Le risorse ci sono insomma. Quello che manca, al netto delle strumentalizzazioni del Sindaco, sono i fatti. Come sempre” conclude.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna