giovedì 21 marzo 2019
In foto: La Stella festeggia
di Icaro Sport   
lettura: 3 minuti
sab 16 mar 2019 17:37 ~ ultimo agg. 19:49
Print Friendly, PDF & Email
3 min
Print Friendly, PDF & Email

Stella-Bellaria 83-80 (24-21,40-42,64-63)

IL TABELLINO
Stella: Semprucci ne, Carlini ne, Amadori 15, Egbutu 10, Verni, Naccari 16, Bomba 16, Guerra ne, De Martino ne, Pinto 2, Quartulli 12, Del Turco 12. All. Casoli, Polverelli.

Bellaria: Mazzotti 8, Tassinari 11, Tongue, Galassi 22, Benzi 19 Benedettini ne, De Maio ne, Maralossou 2, Sirri ne, Foiera 18, Gori, Distante ne. All. Domeniconi, Turroni, Zaghini.

Arbitri: Landi, Capozzi.

CRONACA E COMMENTO
La Stella torna alla vittoria con uno scalpo eccellente, la capolista Bellaria. Squadre al completo. La Stella parte forte (11-2), Bellaria prende le misure e il quarto si chiude 24-21 con un tiro spettacolare di Bomba che emula Mike James, tira da 8 metri, sbilanciato e con le mani di Foiera in faccia.

Si prosegue sul filo della parità, la Stella allunga e Bellaria ricuce con Galassi killer silenzioso, non si nota, ma alla fine 22 per lui. Alla fine del terzo quarto la Stella prende un piccolo margine 64-58, ma alla sirena Bellaria è ancora a -1.

A metà dell’ultima frazione Bellaria prende il primo vantaggio consistente 77-70 e sembra aver chiuso i giochi, ma due bombe di Amadori, tornato sui suoi livelli, ed una difesa intensa portano i padroni di casa a 81-80. Attacco di Bellaria, la Stella difende, sul tiro la palla non tocca il ferro, agli ospiti rimangono 2 secondi, la Stella recupera palla, un’azione per parte senza punti, sull’ultimo attacco ospite Quartulli recupera un altro rimbalzo e lancia il contropiede per Naccari che fissa il punteggio sull’83-80.

La Stella migliora le percentuali al tiro rispetto alle ultime uscite: 76% ai liberi, 51 da 2 e 32 da 3 e giocatori importanti per la squadra sono tornati ai loro livelli. Naccari e Quartulli hanno fatto sentire il loro peso nell’economia della squadra, Naccari freddo ai liberi (6 su 7), Quartulli 12 punti e 13 rimbalzi, Amadori e Bomba hanno fatto sentire la loro presenza nel tiro dalla distanza, Del Turco contro Foiera ha fatto vedere di avere nel proprio bagaglio anche un buon tiro dalla media.

Sabato prossimo a Imola i riminesi dovranno provare a sistemare ulteriormente la classifica.

Ufficio Stampa Pol. Stella

LA NOTA DEL BELLARIA BASKET
Seconda sconfitta consecutiva per il Bellaria Basket, e questa fa davvero male: la Stella vince meritatamente il derby per 83-80 e fa un regalo ad Argenta, che, dopo aver sbancato il PalaTenda una settimana fa, con una vittoria potrebbe raggiungere e superare al primo posto i bellariesi, in virtù del 2-0 nello scontro diretto.

I biancoblu disputano un’altra partita al di sotto delle proprie possibilità, faticando terribilmente contro i 40’ di zona 3-2 dei padroni di casa, i quali sfruttano al meglio le dimensioni ridotte del proprio campo di gioco che impediscono il tiro da tre dagli angoli. Nel finale punto a punto, è la Stella ad avere la meglio, portando a casa una vittoria davvero fondamentale per la corsa salvezza, che però complica decisamente le cose per Bellaria in ottica primo posto. Foiera e compagni infatti non sono più padroni del proprio destino, e devono sperare in risultati favorevoli per cercare di evitare i playoff.

Sarà quindi ancora più importante la partita casalinga di sabato prossimo contro Forlimpopoli, che dopo aver battuto Riccione insegue in classifica a -2.

La partenza del Bellaria non è delle migliori, anzi, e così i padroni di casa scappano subito sul 11-2: i biancoblu però, dopo aver riordinato le idee, rispondono con un break in fotocopia con i punti di Galassi e di Foiera, e così la tripla di Benzi mette tutto in parità a quota 13. La partita è davvero equilibrata, Benzi risponde ai canestri di Naccari e il primo quarto sta per chiudersi in parità, quando Bomba spara da tre un tiro impossibile alzando a dismisura la parabola per evitare la stoppata di Foiera che finisce a bersaglio per il 24-21.

I bellariesi non riescono a staccare i gialloblu, che con la loro zona tolgono ritmo all’attacco ospite: Quartulli e Del Turco fanno male, ma un ultimo guizzo grazie ai canestri di Foiera, Tassinari e Galassi consente agli uomini di Domeniconi di andare negli spogliatoi in vantaggio 40-42.

Dopo la pausa, il copione non cambia: la Stella scappa sul 59-51, Bellaria riesce a limitare i danni con i punti di Benzi e di Galassi, Foiera sotto i tabelloni lotta come un leone, ma i gialloblu chiudono il terzo periodo avanti 64-63.

Gli ultimi 10’ sono una vera battaglia, Bellaria con un parziale di 0-8 si porta sul 70-77 a 3’ dalla fine, ma la Stella recupera guidata dalle due triple di Amadori e va sul +2, Foiera non ci sta e porta ancora avanti i suoi sul 79-80, poi due liberi di Amadori portano ancora avanti i padroni di casa. Ultimo giro di orologio da thriller, Tassinari penetra ma sbaglia, carambola a rimbalzo e rimessa bellariese a 19’’ dalla sirena: secondo gli arbitri però la palla non aveva toccato il ferro, e così rimangono solo 2’’ sul cronometro dei 24’’. Tassinari sbaglia, contropiede Stella con Naccari che porta sul +3 i suoi. Mazzotti ci prova da otto metri ma sbaglia, Tassinari recupera il pallone e la passa a Benzi che da metà campo scheggia il primo ferro: finisce 83-80.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna