sabato 20 aprile 2019
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 23 mar 2019 23:03 ~ ultimo agg. 24 mar 15:13
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Domenica 24 marzo alle ore 18:00 al palasport Flaminio di Rimini si giocherà l’incontro Albergatore Pro RBR-Basket Ferrara 2018.

La vigilia del tecnico di RBR, Massimo Bernadi.

Nella bellissima vittoria contro Bologna si è vista per larghi tratti della partita una difesa eccellente. Siamo vicini alla condizione ideale della squadra? Pesaresi si è ripreso dalla botta subita?
“Sì, siamo vicini. A bologna a tratti abbiamo fatto una difesa veramente ottima, costringendo più volte gli avversari a tirare negli ultimi secondi dell’azione spesso andando oltre i 24 secondi. Lo facciamo a tratti in maniera esaltante, ma a volte no come è successo anche nella partita contro Bologna: questo vuol dire che ci sono ancora ampi margini di miglioramento riguardo a quello su cui stiamo lavorando. Pesaresi per fortuna si è ripreso, non era interessato il ginocchio ma il muscolo sottostante. E’ stato fermo martedì per precauzione ma poi è tornato regolarmente ad allenarsi.”

Le restanti partite che vi separano dai playoff possono essere un vantaggio ulteriore per il miglioramento della squadra, considerata la già conquistata qualificazione?
“L’evoluzione della squadra va di pari passo con la scalata in classifica, ma sono due cose diverse anche perché in campo ci sono gli avversari che non sempre ti permettono di giocare come vogliamo. Inoltre siamo uomini, e come tali possiamo sbagliare o perdere l’attimo: è una questione di grande attenzione, la squadra deve ragionare con una testa sola e lavorare come un grande gruppo unito, questo non è facile da costruire e ci vogliono mesi se non anni. Noi siamo sulla buona strada anche per quello che si è visto contro Bologna, dobbiamo lavorarci sopra per arrivare ai playoff che siamo una macchina da guerra perfetta. Sarebbe comunque riduttivo pensare che la mole di lavoro sia funzionale ai playoff, il miglioramento è lungimirante e guarda al futuro perché noi vogliamo creare una mentalità ed una metodologia di lavoro che rendano Rimini un’eccellenza.”

Rimangono tre partite contro altrettante squadre motivate e che lottano per i playoff, a partire da Ferrara che domenica si presenta al Flaminio con due marcatori formidabili.
“Sicuramente domani giochiamo contro una squadra motivata che vuole arrivare più in alto possibile per i playoff. Ferrara è una buona squadra che ha un’asse formidabile play-pivot con Davico e Mandic, entrambi sopra i 17 punti di media, ed altri giocatori forti come l’esperto Farioli, il nuovo tiratore Magni, il rientrante Petronio e Favali: una squadra fisicamente molto valida con talento e tecnica. Per noi è un momento di miglioramento ed essendo vicini ai playoff non possiamo assolutamente calare di rendimento, inoltre questa sarà l’ultima partita di regular season davanti ai nostri tifosi quindi vogliamo divertirci noi e far divertire tutti i nostri sostenitori!”

Ufficio Comunicazione RBR

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna