mercoledì 23 ottobre 2019
menu
Alla Rocca

A Santarcangelo un convegno dedicato a Papa Ganganelli

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 14 mar 2019 15:10
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si intitola “Clemente XIV. Un pontificato chiave nel Secolo Riformatore (1769-1774)” il convegno in programma sabato 16 marzo alla Rocca Malatestiana di Santarcangelo di Romagna. La giornata di studi vuole celebrare la ricorrenza dei 250 anni dall’ascesa al soglio pontificio del frate francescano santarcangiolese Lorenzo Ganganelli.

Si inizia alle 10 con i saluti di apertura da parte di Alice Parma (sindaco di Santarcangelo), Paolo Amalfitano (Presidente dell’Associazione Sigismondo Malatesta), Michelangelo Pisani Massamormile (Compagnia della Disciplina della Santa Croce) e Carlo Knight (Accademia Pontaniana). A seguire la tavola rotonda presieduta da Mario Rosa della Scuola Normale Superiore di Pisa, con le relazioni di don Gabriele Gozzi dell’Istituto di Scienze Religiose Marvelli di Rimini (“Radici francescane del pensiero teologico di papa Clemente XIV: uno sguardo tra passato e presente”), Francesca Cantù (“Clemente XIV, la Compagnia di Gesùe la diaspora dei gesuiti americani nello Stato della Chiesa”) e Maria Lupi (“Clemente XIV e i vescovi italiani”) dell’Università Roma Tre. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15,30, la tavola rotonda presieduta da Silvia Carandini dell’Università La Sapienza di Roma, con le relazioni di Alessandro Giovanardi dell’Istituto di Scienze Religiose Marvelli di Rimini (“Simboli e archetipi del Mistero Pasquale. Clemente XIV e la Scala Santa di Campli”), Massimo Moretti dell’Università La Sapienza di Roma (“L’immagine di papa Ganganelli e la politica delle arti per la celebrazione della patria”), Giulio Zavatta dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (“Clemente XIV Ganganelli collezionista d’arte: cronaca di una scoperta”), Liliana Barroero dell’Università Roma Tre (“La cultura artistica romana al tempodel pontificato di Clemente XIV”) e Giandomenico Spinola del Dipartimento di Archeologia dei Musei Vaticani (“Clemente XIV e la nascita del Museo Clementino in Vaticano”).

Eletto Papa con il 19 maggio 1769 al termine di un conclave incerto e contrastato Ganganelli fu protagonista di un pontificato relativamente breve, ma cruciale nei suoi snodi fondamentali. La fragilità della posizione internazionale della Santa Sede nel quadro delle monarchie europee, la pressione giansenista sul piano religioso e quella illuministica in ambito ideologico e culturale, la controversa e sofferta soppressione della Compagnia di Gesù furono tra le maggiori questioni affrontate da Clemente XIV per mantenere l’unità e la compattezza della Chiesa e trovare una risposta alle sfide della “modernità”. Guidato dallo spirito francescano di povertà e semplicità nel raccomandare ai vescovi il servizio pastorale, Clemente XIV seppe anche rendere riconoscibile la Roma clementina con il suo patrocinio artistico. Una storia, quella sua e del suo pontificato, che attende ancora di essere compiutamente scritta.

Per informazioni sul convegno è possibile rivolgersi alla segreteria organizzativa, chiamando il numero 0541/620832 o inviando una mail all’indirizzo associazione@sigismondomalatesta.it.

Il convegno dall’Amministrazione comunale, dalla Compagnia della Disciplina della Santa Croce di Napoli, dall’Associazione Sigismondo Malatesta e dall’Istituto di Scienze Religiose Marvelli di Rimini in collaborazione con la Pro Loco di Santarcangelo – intende

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna