mercoledì 16 ottobre 2019
menu
In foto: Marco Martini alla vigilia di Sudtirol-Rimini
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 22 feb 2019 12:12 ~ ultimo agg. 23 feb 13:46
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Archiviato con 4 punti conquistati il trittico casalingo, il Rimini torna a viaggiare. Sabato (con calcio d’inizio alle ore 14:30) i biancorossi saranno di scena a Bolzano, tana del Sudtirol di Paolo Bravo, quarto della classe insieme all’Imolese con 42 punti (Arlotti e compagni sono a quota 31). Sarà partita da ex, in casa romagnola, per il centrocampista Candido, tornato al gol nel recupero con la Ternana. All’andata, nel giorno del debutto in panchina di Leonardo Acori, fu 0-0.

La vigilia del tecnico del Rimini, Marco Martini.

Si parte da chi non potrà scendere in campo. “Gli indisponibili per questa partita sono Danso, Petti e Abdoul (Guiebre, ndr). Petti ha un taglio profondo, gli hanno messo dodici punti, non può sudare né avere impatto con la palla. Mi hanno detto che tornerà la prossima settimana, quando gli torneranno i punti”.

È soddisfatto di come si è comportato il Rimini nel trittico casalingo? “Sono soddisfatto delle prestazioni perché per il potenziale che avevano le squadre che abbiamo incontrato abbiamo tenuto testa e fatto risultati. Anche se non abbiamo fatto punti con la Feralpi, quella con i lombari è stata una prestazione che deve rimanere nelle cose positive, perché abbiamo giocato, e le cose negative dobbiamo conservarle perché vuol dire che dobbiamo migliorare”.

Sulle prossime gare. “Dobbiamo essere attaccati al risultato, lo siamo stati, dobbiamo essere positivi e continuare con un’identità di squadra, di gioco, che stiamo creando e dobbiamo continuare ad avere”.

Sull’avversario. “Il Sudtirol secondo me e secondo i numeri è una squadra di vertice. L’anno scorso è arrivata seconda, dopo il Padova, e l’ossatura ed il mister sono rimasti gli stessi dello scorso anno. È una squadra fisica, è una squadra esperta, è una squadra che sa giocare, è una squadra che ha messo in difficoltà tutti. Da quando è ripreso il campionato dopo la sosta, nelle sette partite ha fatto quattro vittorie e tre pareggi. Ha la miglior difesa con 20 gol subiti, I numeri non possiamo guardarli, sono numeri di una squadra al vertice. Sarà una partita molto molto insidiosa, molto molto impegnativa, la dobbiamo affrontare con lo spirito di squadra”.

Tornano a disposizione gli acquisti di gennaio, indisponibili per il recupero di martedì sera. “Rispetto alla Ternana qualcosa cambierò di sicuro: Kalombo ritorna a destra, a sinistra è probabile schieri Nava. Abi (Guiebre, ndr) ha la febbre e sta recuperando da un infortunio”.

Per il centrocampo. “Ci sono Palma, Montanari, Alimi, Variola e Candido per tre posti in questo momento, Simoncelli lo potrei anche adattare”.

Sulla classifica e la quota salvezza. “Si è allungata tanto, ci vogliono più punti. Credo che in questo momento non possiamo pensare a quanti ne possiamo fare e quando dobbiamo farli: noi dobbiamo avere lo spirito di squadra. Quanti punti faremo lo dirà il campo. Bisogna rimanere sempre in partita perché è solamente con l’applicazione che i ragazzi hanno messo in queste partite e che devono continuare ad avere che si possono fare risultati”.

Se prima non era crisi, adesso dopo i quattro punti conquistati nelle ultime due partite bisogna tenere i piedi per terra. “Dopo la partita con la Feralpi sembrava tutto nero, adesso cerchiamo di vedere le cose in una maniera positiva ma non possiamo essere solamente attaccati ai risultati. Noi dobbiamo essere attaccati a qualcos’altro: avere spirito di squadra e la capacità di rimanere sempre sul pezzo”.

video

LA 28a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA CLASSIFICA

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
FOTO
di Icaro Sport
VIDEO
Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna