lunedì 14 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
gio 28 feb 2019 14:29
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Attimi di tensione mercoledì mattina sul bus della linea 160. Due controllori, saliti alla fermata di piazzale Cesere Battisti, hanno chiesto ai passeggeri di mostrare i biglietti. Un senegalese di 22 anni, che viaggiava senza, si è rifiutato. Invitato dai controllori a fornire i documenti per la conseguente multa, li ha aggrediti per poi dirigersi verso il conducente: “Apri queste porte, voglio scendere”, sono state le sue parole. L’autista, che l’ha invitato a calmarsi, è stato spintonato e minacciato dal giovane, che con la forza è riuscito ad aprire le porte del mezzo e a fuggire. 

Rintracciato dopo qualche minuto dai carabinieri di Rimini, il senegalese non ha voluto mostrare ancora una volta i documenti e temendo di essere arrestato ha spintonato i militari cercando di allontanarsi. La sua seconda fuga in realtà non è mai iniziata perché i carabinieri, seppur a fatica, l’hanno bloccato e condotto in caserma. Arrestato per oltraggio a pubblico ufficiale, questa mattina è comparso in tribunale. Dopo aver convalidato l’arresto, il giudice l’ha rimesso in libertà in attesa della prima udienza.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna