mercoledì 17 luglio 2019
menu
Memorie dalla Linea Gotica

Palmina: perdere tutto in una notte. La Linea Gotica a Gemmano


Contenuto Sponsorizzato
di Cristina Gambini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 8 feb 2019 11:34 ~ ultimo agg. 11:39
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Palmina Bianchi, classe 1930, abitava a Marazzano, frazione di Gemmano, quando il fronte di guerra sulla Linea Gotica arrivò. Lei e la sua famiglia erano in un rifugio, scavato nei pressi della loro abitazione, quando una bomba li raggiunse e segnò per sempre il corso delle loro vite.  Il padre e lo zio morirono sul colpo. Quella notte, in fuga tra i bombardamenti, rimasero sole, tre sorelle e la giovane madre, donne fragili, senza più nulla, spaventate.

Il ricordo è vivido e preciso: Palmina ricostruisce gli accadimenti di quelle ore concitate con partecipazione e pathos. In cerca di aiuto andarono nel rifugio vicino al loro ma nessuno li voleva lì. Tra tutti solo un uomo, un piccolo contrabbandiere, rischiò la vita per dare loro soccorso: lasciò moglie e figli per “andare dietro” a “tre pulcini” in fuga. Quella notte da benestanti divennero poveri: persero tutto. Palmina si commuove ancora oggi pensando a quel gesto di pietà e misericordia.

I bombardamenti durarono alcuni giorni e moltissimi furono i soldati morti e feriti: li vedevano passare davanti ai loro occhi caricati sulla groppa di asini e cavalli. Il passaggio del fronte lasciò il territorio devastato e la popolazione stremata.

Quando oggi  vede le persone in fuga dalle guerre annegare in mare rimane attonita, desolata. Il suo unico pensiero è per le mamme, le mamme di quelle povere persone in fuga. Il dolore è troppo profondo per la mente e per il cuore: è come se tutto si fermasse.

 

Guarda l’intervista a Palmina Bianchi:

 

Guarda il promo del progetto:

Gli eventi bellici della Seconda Guerra Mondiale connessi al passaggio del fronte di guerra sulla Linea Gotica Orientale hanno segnato profondamente la storia del territorio della Valconca. Oggi questa memoria viene raccolta e trasmessa alle giovani generazioni grazie al web.

Su www.memorielineagotica.it potrete conoscere i protagonisti del progetto “Memorie dalla linea gotica orientale”, promosso dai Comuni di Montescudo–Monte Colombo, Gemmano, Montegridolfo e San Clemente, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Ad oggi sono 26 le interviste raccolte a testimoni oculari, 16 realizzate nel 2017 e 10 nell’anno successivo. Dal 2018 si è inoltre lavorato su materiale di archivio – testi ed audio – per favorirne il recupero, la valorizzazione e diffusione sul web. Si tratta di testimonianze raccolte nel corso dei decenni con metodologie e obiettivi diversi ma uniche ed efficaci per la storia del territorio e dei suoi abitanti.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna