domenica 24 marzo 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
sab 23 feb 2019 11:58 ~ ultimo agg. 15:12
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’adozione del PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) avvenuto lo scorso dicembre, il Comune di Rimini approfondisce possibili interventi di mobilità basati sulla conoscenza e gestione dei dati di traffico nell’area della Fiera, che registra problemi di mobilità di massa per diversi eventi.

Nei giorni scorsi si è tenuto presso la Fiera di Rimini un incontro tra le aziende associate a TTS Italia, Associazione Nazionale della Telematica per i Trasporti e la Sicurezza di cui il Comune di Rimini è socio ordinario, e i rappresentanti del Comune di Rimini, della Fiera e dei Comuni della zona interessati dalle attività della Fiera stessa. Alle aziende presenti in TTS Italia è stato chiesto di analizzare i dati di traffico nell’arco temporale 1-15 Novembre 2018, periodo in cui la Fiera di Rimini ha ospitato l’evento Ecomondo.

Dopo il saluto di benvenuto e gli interventi introduttivi dell’Assessore alla Mobilità Roberta Frisoni, di TTS Italia, della Fiera di Rimini e del settore Mobilità del Comune, sono intervenute le aziende Vem Solution (Viasat Group), Go Mobility, Swarco Mizar, PTV Group, Inrix e Engineering che hanno evidenziato l’importanza della conoscenza ed elaborazione dei dati di mobilità per valutare possibili e specifici interventi per gestione del traffico prima, durante e dopo i grandi eventi nella zona della Fiera, grazie alle recenti innovazioni tecnologiche disponibili sul mercato.

L’evento si colloca tra le iniziative che l’amministrazione comunale sta portando avanti nel breve periodo per dotarsi di sistemi innovativi per la gestione e il monitoraggio della mobilità. L’amministrazione comunale e IEG hanno attivato da tempo un tavolo di lavoro che, oltre ad individuare e sviluppare investimenti infrastrutturali per migliorare l’accessibilità al polo fieristico – come il progetto di estensione del Metromare fino alla fiera, recentemente candidato ad un bando ministeriale – sta sviluppato azioni da mettere in campo nei prossimi mesi per gestire gli eventi di maggiore richiamo come Ecomondo, Sigep e Wellness.

Si tratta di eventi che portano a far spostare negli orari di accesso e uscita dalla fiera fino a 40.000 visitatori che si aggiungono agli spostamenti ordinari dei 150.000 abitanti di Rimini e dei pendolari che gravitano sul territorio. Sono eventi di natura straordinaria che, oltre ad interventi infrastrutturali e al potenziamento dei servizi di trasporto pubblico locale e del servizio ferroviario esistenti, hanno bisogno di soluzioni per orientare tempestivamente gli spostamenti di chi vi accede in auto.

Sono ritenute di particolare interesse per fronteggiare questi picchi di traffico sia le soluzioni che consentono di agire sul sistema della sosta – indirizzando cioè i visitatori fieristici verso il sistema organizzato dei parcheggi (sui quali è prevista anche una implementazione della dotazione) – sia le tecnologie che consentono, attraverso sistemi informativi e di comunicazione con pannelli a messaggio variabile e veicolate anche tramite applicativi telefonici, di informare gli utenti della strada in tempo reale, orientandoli su possibili percorsi alternativi per migliorarne la scorrevolezza.

 

 

 

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna