lunedì 21 ottobre 2019
menu
aperta un'indagine

Flusso anomalo di scommesse, le agenzie bloccano i pagamenti

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.459 visite
gio 21 feb 2019 19:43 ~ ultimo agg. 22 feb 11:36
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.459
Print Friendly, PDF & Email

Un flusso anomalo di scommesse su una partita del campionato di calcio della Serie B greca, tra Apollon Larissa e Aiginialos, sfida vinta in rimonta dai padroni di casa per 3-2, ha indotto quattro agenzie del Riminese (due a Riccione e due a Rimini) a bloccare i pagamenti e a segnalare il match alla guardia di finanza, ai monopoli di Stato e alla federazione calcistica ellenica. Il risultato esatto (quindi il 3-2 verificatosi) era quotato 27 a 1. In pratica, giocando un euro se ne vincevano 27. La partita incriminata, però, sarebbe stata giocata all’interno di un sistema, assieme ad altre gare dall’esito più scontato e quindi con quotazione più bassa.

Sarebbero state addirittura 191 le giocate registrate in un solo centro scommesse del Riminese su quella partita. In totale i centri scommesse della provincia di Rimini che hanno ricevuto le giocate dovrebbero pagare ai vincitori qualcosa come 400mila euro di montepremi. Nel mirino delle fiamme gialle è finito un gruppo di scommettitori composto sia da italiani residenti a Rimini sia da stranieri dell’Est Europa, alcuni dei quali già noti alle forze dell’ordine.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna