martedì 19 febbraio 2019
In foto: Domenico Samorani
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
lun 11 feb 2019 14:21 ~ ultimo agg. 14:21
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il dottor Domenico Samorani, direttore dell’equipe della Senologia dell’ospedale Franchini, vede Santarcangelo un po’ come una paziente malata di cattiva politica e da incoraggiare perché ha perso la speranza. Lo ha detto alla trasmissione di Icaro Tempo Reale. “Ci sono delle potenzialità di bene inespresse in questa città che è troppo divisa come le logiche della vecchia politica” dice. Questa la molla, spiega, che lo ha spinto a candidarsi a sindaco della città clementina. Le prime tre cose che vuole per Santarcangelo sono un nuova visione del territorio “che non deve più essere il tappetino di Rimini” dice. Poi la salvaguardia dell’ambiente afflitto dal problema inquinamento causato in buona parte dalle discariche. Infine un Festival dei Teatri che recuperi la sua origine sperimental-popolare e attragga sempre più persone. A sostenere la sua candidatura sono i partiti del centrodestra ma Samorani spiega di non volere etichettature partitiche. “Difficile parlare di destra o sinistra, io parlerei di gente che vuole mantenere lo status quo e gente che vuole cambiarloHo presentato Samorani Sindaco e il mio programma – spiega – chiunque ci si riconosca può aderire. Io non ho una posizione politica di stampo partitico ma una posizione culturale

L’intervista integrale

Altre notizie
Sala giochi in fiamme

Violento incendio a Riccione

di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna