mercoledì 20 marzo 2019
In foto: dal sito della Rovereta
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 28 feb 2019 17:02 ~ ultimo agg. 1 mar 13:15
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ arrivato oggi pomeriggio ai vertici di Rovereta srl il decreto di dissequestro dell’area di stoccaggio sigillata il 19 febbraio dai carabinieri del Noe di Bologna per presunte violazioni in materia ambientale. A darne comunicazione è la stessa azienda di Cerasolo Ausa. Il provvedimento di dissequestro dell’impianto è accompagnato dll’adempimento di prescrizioni di tipo strutturale entro 20 giorni. Un sospiro di sollievo per il gruppo Petroltecnica, che di Rovereta è proprietaria. L’amministratore di Petroltecnica, Peo Pivi, la scorsa settimana, oltre a respingere tutte le accuse, aveva auspicato un rapido dissequestro dell’area, “altrimenti – erano state le sue parole – sono a rischio 320 posti di lavoro”. 

L’azienda conferma comunque l’appuntamento che era stato annunciato per sabato mattina alle 10.30 con le associazioni ambientaliste e le istituzioni.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna