lunedì 21 ottobre 2019
menu
Basket C Gold

RBR troppo forte per L'Arena Montecchio

In foto: La Curva del Flaminio
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti Visualizzazioni 1.751 visite
dom 13 gen 2019 19:45 ~ ultimo agg. 14 gen 23:41
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 1.751
Print Friendly, PDF & Email

RBR-Pol. L’Arena Montecchio 98-60 (parziali 21-13, 53-39, 74-50)

IL TABELLINO
RBR: Bianchi 18 (3/5, 4/6), Pesaresi 21 (3/4, 5/10), Rivali 4 (2/3, 0/1), Broglia G. 15 (5/7, 1/1), Saponi (C) 8 (2/4, 1/1), Vandi, Moffa 2 (0/1, 0/1), Ramilli 8 (3/5, 0/1), Chiari (0/1 da tre), Guziur 4 (2/2), Bedetti F. 18 (5/5, 1/3), Carasso. All. Bernardi.

L’ARENA MONTECCHIO: Bertolini 16 (2/7, 2/5), Vecchi 4 (2/2, 0/2), Negri (C) 6 (3/7, 0/1), Astolfi 12 (1/5, 3/10), Gruosso 3 (0/4, 1/1), Seclì 7 (2/2, 1/3), Borghi, Broglia D. NE, Vanni 9 (3/5, 1/3), Pasini, Guidi 1 (0/3), Riccò 2 (1/1, 0/1). All. Martinelli.

CRONACA E COMMENTO
Buona la prima per il main sponsor Albergatore Pro. RBR, come da pronostico, batte senza soffrire troppo una Montecchio che ha avuto il merito di non mollare mai, nella domenica oltre che del debutto dello sponsor principale delle grandi emozioni: prima le due curve, una “piena” di ultras, molti tornati al Flaminio a distanza di anni dall’ultima volta (splendida la coreografia iniziale), l’altra con tanti bambini di IBR ed Angels Santarcangelo, poi (nell’intervallo) la presentazione dell’inno ufficiale di Rinascita Basket Rimini, cantato da Mario Fucili dei 78 Bit.

In campo i ragazzi di Bernardi hanno fatto appieno il loro dovere, rialzando prontamente la testa dopo la battuta d’arresto (la prima) di domenica scorsa con la Pallacanestro Fiorenzuola. Ci pensa Pesaresi a far capire subito che sarà una partita diversa, con 8 punti di fila (8-0 al 3’29”). Al 6′ Rimini tocca il +10 (sul 17-7) per chiudere il primo parziale avanti 21-13.

Nella seconda frazione i biancorossi scavano il solco, toccando il +20 sul 45-25 al 17’15” e arrivando al massimo vantaggio sul +24 (51-27). All’intervallo lungo il tabellone segna 53-29.

Durante l’intervallo viene cantato per la prima volta l’inno di RBR.

Nel terzo parziale i padroni di casa mantengono le distanze, chiudendo sul 74-50.

E nell’ultimo tempino arrotondano ulteriormente: +30 sull’83-53 a tre minuti dal gong, per chiudere sul 98-60, con il pubblico del Flaminio a cantare “cento, cento”. Non arrivano i cento punti, ma una rotonda vittoria e una domenica da ricordare sì.

LE DICHIARAZIONI DEL DOPOGARA

LA NOTA DI RBR

Un Flaminio semplicemente da togliere il fiato riaccende i ragazzi di Bernardi che tornano alla vittoria con grinta, cattiveria ed energia. A sostenere gli heroes di RBR c’erano 2600 persone che hanno dato vita ad un’atmosfera magica che a Rimini mancava da molti anni. Un ringraziamento speciale ai ragazzi della curva che hanno cantato ed incitato senza interruzioni la squadra ed hanno organizzato una coreografia fantastica. Per quanto riguarda il campo, la partita è stata fin da subito saldamente in mano ai padroni di casa che hanno scavato il solco nel secondo quarto con 32 punti segnati ed hanno potuto gestire nel secondo tempo. MVP Luca Pesaresi con 21 punti (5/10 da tre). 8 assist e 39 di +/-, ma prove eccellenti per Bianchi (18 con 7/11 al tiro e 2 recuperi), Francesco Bedetti (18 con 5/5 da due e ai liberi, 6 rimbalzi e 7 assist) e Giorgio Broglia (15 col 75% al tiro e 6 rimbalzi).

Pronti via e Pesaresi fa subito 8-0 in solitaria, mentre gli ospiti si vanno vedere sporadicamente solo con Negri e Bertolini. Rimini resta sempre in vantaggio durante tutto il primo quarto a distanza di sicurezza, ma Vanni sulla sirena mette il tap-in del -8. RBR showtime nel secondo quarto con i biancorossi che danno una spallata importante alla partita grazie alle mani calde oltre l’arco di Bianchi, Broglia e Bedetti insieme alle folate in area che portano punti in lunetta, in questo frangente bene Moffa e Ramilli. Montecchio segna appena la metà dei punti di Rimini e con neanche 30 punti segnati va negli spogliatoi con 24 lunghezze di distanza. Nel terzo quarto si assiste alla prima vera reazione degli ospiti che tengono testa alla capolista con le giocate di Astolfi, Bertolini e Vanni, ma RBR è centrata e continua a produrre spettacolo grazie ad un super Bianchi e con la bomba di Pesaresi si chiude il quarto sempre sul +24. Gli ultimi 10’ sono esclusivamente a marchio Rimini, Montecchio segna solo dieci punti. Nel finale c’è gloria anche per Vandi, Chiari, Guziur e Carasso che si fanno trovare pronti e sfiorano il centone con lo 0/2 di Chiari ai liberi dopo una tentata schiacciata.

RBR ritorna in testa alla classifica con 22 punti, sempre inseguita da Bologna Basket 2016 ferma a 20 dopo la sconfitta contro Castelnovo. Sconfitta anche per la terza classificata Fiorenzuola contro la Virtus Imola.

PROSSIMO APPUNTAMENTO. Domenica 20 gennaio ore 18 presso Palestra “D. Alutto” (Bologna) contro Salus Bologna, partita valida per la seconda giornata di ritorno.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna