mercoledì 24 aprile 2019
In foto: Il gruppo Judo della Polisportiva Riccione a Massa Martana
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
lun 14 gen 2019 15:03 ~ ultimo agg. 15:07
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Nessuna falsa partenza per gli atleti della sezione judo della Polisportiva Riccione nella prima gara del 2019 di domenica 13 gennaio, l’VIII Torneo internazionale Città di Massa Martana.

Simone Michelotti guadagna una meritatissima medaglia d’argento in uno dei più bei tornei del Centro Italia, superando brillantemente i primi due incontri. Nel primo, con grande abilità tattica, riesce a fare in modo che l’avversario di Latina commetta una serie di errori che gli costano la squalifica per somma di ammonizioni. Il secondo match, contro un possente atleta del judo club Foligno, dura appena 13 secondi, con Mchelotti che riesce a marcare ippon (Il KO del judo) alla prima azione senza dare tempo all’avversario di prendere il ritmo dell’incontro.

In finale contro il riccionese si presenta un fortissimo atleta napoletano di origine subsahariana, figlio adottivo del Maestro Gianni Maddaloni di Scampia e fratello del famoso campione olimpico di Sidney 2000 Pino. Simone Michelotti, che in passato si era già scontrato con Nosa Maddaloni e ne conosce forza e velocità, sale sul tatami umbro con grande determinazione e riesce a contrastarlo per quasi un minuto e mezzo, fin quando cede ad una fortissima azione, subendo un onorevole ippon.

La giornata è stata caratterizzata anche dall’esordio, fra le fila degli agonisti, di tre coraggiosi judoka riccionesi, tutti a podio: Rita Bertozzi prima classificata, Federica Bugli seconda e Matteo Dominici terzo.

Sabato 12 gennaio, sempre al palazzetto dello sport di Massa Martana (Perugia), hanno preso parte alla manifestazione pre-agonistica 9 giovanissimi atleti dai 5 agli 11 anni: Giulia Longo, classe 2013, Gaia Bertozzi e Kevin Gorgoglione, classe 2012, Francesco Picchi, classe 2011, Sofia Longo e Viola Bertozzi, classe 2009, Matteo Caramuscio, Anita Celli e Lucas Mendes, classe 2008.

“A questa manifestazione ci siamo piaciuti – dicono i tecnici della sezione Judo Polsportiva Riccione -. Siamo sulla strada giusta e lo dimostra la prestazione di Simone Michelotti che si sta preparando per affrontare l’ennesima qualificazione regionale ad un campionato italiano federale che si terrà il 17 febbraio prossimo. I nostri piccoli esordienti stanno pian piano entrando nell’ottica della vera attività agonistica e questa è stata un ottimo stimolo per loro, che a loro volta saranno trainanti per quelli che sono rimasti a casa per mancanza di un adeguato allenamento. Anche i pre-agonisti ci hanno dato una buona impressione. I più piccoli hanno dimostrato un’ottima predisposizione al combattimento e capacità motorie e di coordinazione, che sono i principali obiettivi in questa fascia di età. I più grandi, oltre ad esprimere buone capacità tecniche, si sono dimostrati psicologicamente tranquilli nell’affrontare la manifestazione”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna