sabato 20 aprile 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 12 gen 2019 12:16
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ in arrivo all’ospedale Infermi di Rimini una risonanza magnetica total body di ultima generazione dal valore di un milione di euro, donata dalla BCC di Gradara. Il nuovo macchinario andrà a sostituire il precedente, risalente al 2000, ormai non più all’avanguardia a causa dei continui aggiornamenti e dell’inevitabile evoluzione tecnologica. Il sistema lavora 7 giorni su 7 per almeno due turni al giorno (12 ore) per un numero di esami annui superiore a 12.000.

E’ diventata dunque forte, anche alla luce di una forte crescita del numero di risonanze richieste, la necessità di rinnovare la tecnologia adeguandola all’attuale stato dell’arte e potenziandola. “In particolare – spiega l’Ausl Romagnaè fortemente sentita la necessità di migliorare la dotazione tecnologica per far fronte alle richieste che provengono da discipline per le quali la Risonanza Magnetica offre oggi nuove possibilità diagnostiche, quali ad esempio: Cardiologia, Urologia, Neuroradiologia, Chirurgia Vascolare”. 

In questo quadro si inserisce l’iniziativa della BCC di Gradara, da sempre attenta alle esigenze della comunità. Da qui la donazione di nuovo sistema di risonanza magnetica di alta fascia. Si tratta di un sistema di tipo total body e ad alto campo di ultima generazione, configurato nella maniera più completa per quanto riguarda le possibili dotazioni disponibili hardware e software. Ieri la firma della donazione. “Un aiuto concreto – afferma Fausto Caldari, presidente BCC Gradara – per migliorare la qualità della salute, a beneficio di tutta la comunità. Si tratterà della prima azione sociale della futura Riviera Banca”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Maurizio Ceccarini   
Installazione in corso

Il nautofono torna sul porto

di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna