sabato 19 gennaio 2019
In foto: repertorio
di Simona Mulazzani   
lettura: 1 minuto 1.185 visite
lun 10 dic 2018 08:11 ~ ultimo agg. 15:32
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.185
Print Friendly, PDF & Email

Sembra che ci sia il racket della mafia nigeriana dietro i parcheggiatori abusivi che operano fuori dall’ospedale Infermi di Rimini. Sono state, raccontano i quotidiani, le due persone che da tempo chiedono soldi a chi lascia l’auto negli stalli esterni, ad avere denunciato ai carabinieri tre nigeriani che li avrebbero minacciati, anche in modo violento, chiedendo il pizzo sul loro guadagno. Sarebbero stati i tre a presentarsi come membri della Black Axe “L’Ascia nera”, gruppo malavitoso nigeriano. In alcune occasioni i due parcheggiatori temendo per la loro vita hanno deciso di pagare, ma poi si sono rivolti alle forze dell’ordine. Due dei tre estorsori sono stati arrestati proprio fuori dall’ospedale, dove erano arrivati per ritirare il pizzo.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
I numeri forniti dalla Regione

Sanità. Nel 2018 936 assunzioni in Romagna

di Redazione
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna