mercoledì 18 settembre 2019
menu
In foto: Raffaella Sensoli (RedazioneAssemblER)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 5 dic 2018 12:55 ~ ultimo agg. 13:56
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La Regione amplierà il range delle prestazioni da monitorare per le liste d’attesa, come richiesto dal MoVimento 5 Stelle. “Finalmente la Regione ha dovuto ammettere che il monitoraggio, così come veniva fatto fino ad oggi, ha molte lacune ed è assolutamente insufficiente” – spiega Raffaella Sensoli ospite della trasmissione di Icaro Tempo reale. La consigliera regionale pentastellata nei mesi scorsi aveva portato all’attenzione della Giunta alcune criticità avvenute proprio a Rimini con tempi di attesa molto superiori ai limiti previsti per legge. Alcuni esempi? Una donna di 82 anni che ha dovuto attendere quasi un anno per una visita geriatrica, sette mesi di attesa per una visita allergologica, più di un anno per una densiometria ossea, cinque mesi per una risonanza a un paziente sofferente di sclerosi multipla. “Fino ad oggi – prosegue la Sensoli – il monitoraggio si fermava a quota 42 prestazioni ed è necessario che venga ampliato per garantire massima trasparenza a tutto il sistema sanitario regionale”.

Notizie correlate
L'analisi della Camera di Commercio

Crescono le imprese straniere attive in Romagna

di Redazione   
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna