Indietro
mercoledì 24 febbraio 2021
menu
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara-Anconitana 1-1

In foto: Il saluto iniziale
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 23 dic 2018 19:31 ~ ultimo agg. 19:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

GABICCE GRADARA-ANCONITANA 1-1

IL TABELLINO
Gabicce Gradara:
Celato, Bacchiocchi, Costa, Vaierani, Passeri, Sabattini, Grandicelli (23’ st.Tedesco), Marcolini (30’ st. Tafuro), Vegliò, Grassi, Fabbri. A disp: Alessandrini, Magi, Freducci, Tardini, Marchetti, Kone, Cardinali. All. Papini.

Anconitana: Lori, Pucci, Campione, Visciano, Colombaretti, Mercurio, Piergallini, Zagaglia (42’ st. Ghanam), Mastronunzio, Zaldua (23’ st. Ruibal), Jachetta (39’ st. Venturim). A disp: Martiri, Tomassini, Fuglini, Marengo Mechri, Scudiero. All. Nocera.

ARBITRO: Angelici di Ascoli Piceno (Bellagamba e Caporaletti di Macerata).

RETI: 13’ pt. Mastronunzio, 12’ st. Passeri.

NOTE: spettatori 600 circa di cui 300 ospiti. Ammoniti: Mercurio, Grassi, Pucci, Costa. Angoli: 6-3.

CRONACA E COMMENTO
Il Gabicce Gradara allo stadio Calbi di Cattolica ferma la corsa dell’imbattuta Ancona, che fin qui aveva collezionato vittorie e un solo pareggio, e ora la capolista è in vantaggio di due sole lunghezze sul Senigallia, corsaro sul campo del Santa Veneranda.

In avvio il Gabicce Gradara, in soggezione di fronte al blasonato avversario, ha faticato a prendere le misure ed è andata in svantaggio al 13’: a segno il veterano Mastronunzio che ha finalizzato una bella giocata che ha sorpreso l’avversario, colpendo prima di testa e poi ribadendo in gol in scivolata dopo la respinta del palo sul primo tentativo. La partita sembrava in discesa per i dorici, invece il Gabicce Gradara non si è perso d’animo e piano piano è cresciuto in personalità e nella qualità del gioco. Al 35’ un tiro del baby Marcolini, al debutto stagionale dal primo minuto – buona la prova dell’altro under Bacchiocchi – è stato intercettato con la mano da Mercurio ma l’arbitro non ha concesso il rigore tra lo stupore generale.

Nella ripresa la squadra di Papini ha assunto le redini del gioco con decisione e impresso alla partita un ritmo che ha messo in difficoltà l’Ancona mai veramente pericoloso e anzi a tratti in difficoltà di fronte all’avversario più brillante. Al 12’ è arrivato il pareggio confezionato dalla premiata coppia centrale Sabattini-Passeri: su angolo di Grassi nel cuore dell’area il primo ha tirato a rete e sulla mischia il secondo ha ribadito in gol. In precedenza, sempre su angolo del centrocampista, è stato annullato per fuorigioco un gol a Fabbri dopo un colpo di testa di Sabattini. La rete dell’1-1 ha galvanizzato i rossoblù che hanno mostrato un gioco certamente migliore rispetto all’Anconitana, basato su una manovra collettiva efficace, con Vegliò onnipresente sul fronte offensivo mentre in difesa i pericoli sono venuti più che altro da iniziative dei singoli e da traversone su cui Celato ha fatto buona guardia. Al 33’ l’ultimo brivido: il nuovo entrato Tedesco ha impegnato Lori che ha ribattuto in tuffo in angolo la sua insidiosa conclusione a fil di palo.

Il 30 dicembre il Gabicce Gradara sarà di scena in casa per un altro scontro contro un’altra big, il Barbara.