Indietro
menu
L'auto della discordia

Auto blu a Riccione. Patto Civico Oltre rincara

In foto: il Municipio di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 30 dic 2018 08:43 ~ ultimo agg. 08:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’utilizzo dell’auto blu a Riccione resta tema di accesa polemica politica. Alla replica del sindaco Renata Tosi (vedi notizia), arrivano nuove puntualizzazioni da parte di Patto Civico Oltre sull’utilizzo del servizio.

Premessa politica: “dice Renata che lei non permette a nessuno di sindacare sull’utilizzo che fa dell’auto blu; è una frase che dà l’esatta misura della sua idea di democrazia Il poi il solito refrain: “e allora il PD?” è l’unico disco che sanno suonare (ma sono cose tra loro e il PD; noi possiamo solo dire che se il PD fu mandato a casa era per sperare in qualcosa di meglio, e non di peggio). Ma a noi, a differenza di loro, piace spiegare ai cittadini la verità intera e non le mezze verità”.

Poi nello specifico: “Gli euro 40.000 spesi dal Comune nel 2012, 2013, e 2014 erano relativi all’autista che la cooperativa forniva al Comune, il quale non serviva solo sindaco e assessori, ma anche i dirigenti e le altre figure amministrative ogni volta che vi era la necessità di una trasferta; anzi del servizio usufruivano più i dirigenti e funzionari che sindaco e assessori (per recarsi alla Corte dei conti, ai ministeri, alla provincia alla regione, ecc. ecc.). E le spese per gli spostamenti di questi dipendenti comunali oggi in quali meandri dei bilanci sono frazionate e nascoste? O dobbiamo credere a chi ci dice che per questi spostamenti di dirigenti e funzionari comunali oggi si utilizzano i mezzi della Polizia Municipale con tanto di vigile a fare da autista (avranno mai sentito parlare di cause per demansionamento quelli della maggioranza?). L’approssimazione al potere insomma. Inoltre negli anni 2012/2014 l’autista del Comune era a disposizione 7 gg su 7 e h24, e faceva servizio di traporto anche per gli ospiti del premio riccione/dig-alpi e per altre manifestazioni, e veniva pure utilizzato per la consegna di materiale promozionale in giro per i comuni del circondario. Quindi l’auto blu con conducente è una esclusiva novità della Sindaca Tosi, dei suoi assessori e addirittura dei componenti del suo staff; mai prima era accaduto che si ricorresse a tale costoso servizio riservato”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO