martedì 18 dicembre 2018
In foto: Le riccionesi
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 10 nov 2018 17:32 ~ ultimo agg. 17:36
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Pallavolo Alfonsine-Gruppo Helyos Riccione Volley 1-3 (24-26, 12-25, 25-18, 23-25)

Una partita emozionante soprattutto nel primo e quarto set, una gara giocata sicuramente non al meglio delle sue capacità da Riccione ma che comunque ha saputo, anche nei momenti difficoltà, tirare fuori tanto, ma tanto, cuore e quell’energia che ha permesso di aggiudicarsi l’intera posta in palio. Al Gruppo Helyos Riccione Volley riesce l’impresa di espugnare quel fortino che si chiama Pala Alfonsina, campo certamente ostico per qualsiasi formazione che verrà a giocarci.
Questo da ancora più valore alla prestazione delle ragazze in biancoblu, una vittoria di squadra quella delle ragazze di coach Lazzarini, che nonostante diversi black-out nel corso del match non si sono mai smarrite. Coraggio, determinazione e in generale una buonissima gestione della gara nei momenti chiave e caldi sono stati alla base del meritato successo delle riccionesi. Tre punti preziosi per la classifica che consentono a Riccione di restare in alto e allungare la striscia positiva.

Prossimo appuntamento per Ugolini e compagne è sabato 17 novembre ore 17 al Pala Nicoletti: arrivano le emiliane del Volley Ostellato Ferrara.

LA PARTITA
1° set. Nel primo set parte subito forte la squadra di casa che si porta sul 4 a 0. Riccione si scuote risponde ricucendo lo strappo. Si lotta ma a metà set, buonissime difese di Pari, consentono alle riccionesi di contro attaccare e prendere un margine di quattro-cinque punti che sostanzialmente manterranno fino verso la fine della frazione di gioco. Alfonsine aggancia sul (22 pari) le biancoblu, Riccione non demorde e si aggiudica ai vantaggi il primo set (24-26).

2° set. Nel secondo set parte bene la squadra di coach Lazzarini spinge subito al servizio con una strepitosa Soldati e Calamai (2-10). Nel corso del parziale c’è spazio anche per Launi (secondo libero) e Morri. Ormai i punti di distacco tra le due formazioni sono troppi e diventa impossibile per Alfonisne ricucire. Chiude il secondo set Riccione 12-25).

3° set. Nel terzo set Riccione abbassa la guardia e Alfonsine ne approfitta. La locali ci credono e approfittano del momento no di Riccione (12-7). Coach Lazzarini prova a cambiare qualcosa, dentro Paolassini (ragazza U16 e primo suo esordio in serie D) per Ricci. Riccione prova fino alla fine a rimediare alla partenza negativa del set ma non c’è niente da fare. Alfonsine si aggiudica il terzo set (25-18).

4° set. Nel quarto set coach Lazzarini schiera la formazione titolare, ovvero: Ugolini, Agostini, Soldati e Mangianti al centro, Pari (x2) e al palleggio Gozi. Inizio set da incubo per Riccione. Ad Alfonisne riesce di tutto in questo momento, tutto ciò che attacca cade nel rettangolo riccionese. Dentro Ricci per Pari ma la situazione rimane critica (16-9). Riccione soffre in ricezione e diventa difficile costruire azioni di gioco in grado di impensierire Alfonsine (18-13). Al servizio ora c’è Riccione con una strepitosa Mangianti, ora è Alfonsine in emergenza ricezione. Tutto ciò permette ottime rigiocate a favore delle bianco blu. Ricci cerca di trascinare la squadra con i suoi attacchi vincenti e anche Agostini segue la sua scia. Al centro si lavora bene, c’è una buona intesa tra Gozi e Soldati. Mangianti con una serie di sette servizi consecutivi ribalta le sorti del parziale (21-22). Finale del set non per deboli di cuore. Si arriva sul 23 pari e al servizio c’è il capitano Ugolini che con due suoi ottimi servizi mette la parole fine al parziale e al match.

Lorenzo Paglierani
Addetto Stampa Riccione Volley

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna