giovedì 13 dicembre 2018
In foto: Le Pellerossa
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
mar 13 nov 2018 11:29 ~ ultimo agg. 11:34
Print Friendly, PDF & Email
2 min 45
Print Friendly, PDF & Email

Un match intenso, ma il risultato non arride all’Amarcord.

Domenica 11 novembre sul campo del Modena i ragazzi dell’Amarcord lasciano punti preziosi per la classifica del campionato di serie C2, perdendo per 24 a 10: un risultato che non rispecchia la qualità del gioco visto in campo.

Il primo tempo vede la squadra del club romagnolo agguerrita, con un pacchetto di mischia che fa da padrone, intercettando diverse volte l’ovale sia in mischia, sia in touche. I modenesi costretti a difendersi cadono nella trappola dei falli e al 10° minuto, Righi segna il primo calcio piazzato. Buono anche il gioco sulla trequarti dove al 17’ due fasi di gioco portano in meta Luzio fra i pali, trasformazione di Righi. I casalinghi tentano in ogni modo di perforare la linea difensiva riminese, non sfruttano punizioni a favore ma tentano sempre di andare in touche nei 5 metri, tattica che allo scadere del primo tempo si concretizza con una meta della mischia, non trasformata, per il 5 a 10

Nel secondo tempo i modenesi hanno sempre la palla in mano e tengono lontano dai loro pali gli ospiti che sono costretti a difendere per tutto il resto della partita. La mischia inizia ad accusare il colpo e inizia a pesare il mancato possesso di palla. La difesa dell’Amarcord tiene il punto fino a 50° minuto, quando Loconte viene espulso temporaneamente dopo un cartellino giallo. Il Modena approfitta della situazione e va in meta, non trasformata, portando il punteggio sul 10 a 10. I casalinghi negli ultimi 10 minuti attaccano senza prendere fiato e vengono ripagati al 75’ da una meta fra i pali, questa volta trasformata. I romagnoli tentano il tutto per tutto per arrivare al pareggio ma una disattenzione di troppo lascia la porta aperta al Modena che segna e trasforma l’ultima meta. Bella partita sotto il profilo del gioco e della tensione, disputata su un campo perfetto. Leo, allenatore del Rimini dichiara di essere comunque soddisfatto di quanto visto e del gioco espresso dai suoi giocatori. Il campionato è ancora lungo e sicuramente la squadra è in fase di crescita.

Tutti al lavoro quindi in vista del prossimo impegno, previsto per il 18 novembre sul campo degli Highlanders di Formigine.

Formazione: Frisoni D., Frisoni S., Cagnolati, Luzio, Pretelli, Righi, Loconte, Bugli, Monti, Siboni, Mini, Cellini, Deluigi, Mastellari, Paganelli. A disposizione: Martelli, Bernabè, Carollo, Catani, Bissoni, Di Bisceglie, De stena. Allenatore Leo Giuseppe.

Intanto sul campo di casa i ragazzi dell’under 14 del Rimini Rugby, allenati da coach Orsini, si confrontavano con i coetanei del Faenza Rugby. Partita in casa vinta con il punteggio finale di 39-0, frutto di 7 mete segnate, di cui due trasformate. Ottima la concentrazione dei ragazzi che sono riusciti a rimediare anche a diversi errori tecnici, recuperando palla.

Domenica 18 novembre invece saranno protagoniste sul campo di Rivabella di Rimini le Pellerossa, le ragazze dell’Amarcord Rugby, che si confronteranno nel torneo valido per la Coppa Italia Femminile a 7, con le formazioni del girone Emilia-Romagna: Ravenna, Imola, Forlì, Bologna, Pieve di Cento e Piacenza. Fischio d’inizio alle ore 10.00.

Notizie correlate
Blog/Commenti Regione

I 10 segreti di Bologna

di Sabrina Campanella
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO